Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Chiesa in lutto: è morto a 61 anni don Piotr. È stato parroco a Stagno e ai Sette Santi

Di nazionalità polacca, era in Italia dal 1986 e a Livorno dai primi anni 2000

Lutto in città e in particolar modo negli ambienti della chiesa per la scomparsa, all'età di 61 anni di don Piotr Grajper, per più di 10 anni parroco alla parrocchia di San Luca, a Stagno. La notizia è stata diffusa nella giornata di oggi, giovedì 7 ottobre, da La Settimana tutti i giorni. Don Piotr, polacco, era arrivato in Italia nel 1986, e si era trasferito a Livorno nei primi anni Duemila. Da tempo lottava contro una malattia che, purtroppo, non gli ha dato scampo. 

Prima di essere a lungo parroco della chiesa di Stagno era stato in servizio alla parrocchia dei Sette Santi e a Parrana San Martino. Negli ultimi anni era invece assistente nelle case di riposo del territorio. Nel corso della sua vita aveva avuto modo di conoscere di persona Papa Giovanni Paolo II, Karol Wojtyla, e di instaurare con lui un rapporto di estrema confidenza. "La cosa più bella della mia vita - aveva detto per il 25° anniversario del suo sacerdozio sulle pagine de La Settimana - è la possibilità di celebrare i sacramenti. Il Signore mi ha chiamato, voglio fare la sua volontà". Il funerale di don Piotr, da molti amici e fedeli chiamato Pietro, si terranno nella giornata di domani, venerdì 8 ottobre, alle 15 in Cattedrale e saranno celebrati dal vescovo Simone Giusti. 

Tra i primi a porgere le condoglianze per la scomparsa del sacerdote la Misericordia di Antignano. "Abbiamo assistito don Piotr - hanno scritto - nei momenti della malattia accogliendo sempre i nostri confratelli volontari con il sorriso e la riconoscenza per il servizio svolto. Il governatore, il magistrato, il direttore insieme a tutta la fratellanza della Misericordia di Antignano si uniscono al dolore della famiglia e della comunità". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa in lutto: è morto a 61 anni don Piotr. È stato parroco a Stagno e ai Sette Santi

LivornoToday è in caricamento