Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Addio a Fabrizio Cambi, veterano del podismo e docente universitario. L'Atletica amaranto: "Un pezzo di storia del nostro sport"

Atleta e dirigente della società livornese, è morto a 69 anni nella notte tra martedì e mercoledì. Dopo essere stato preside della facoltà di Lettere all'Università di Trento, dal 2011 era presidente dell'Istituto di Studi Germanici

Lutto nel mondo del podismo livornese. Nella notte tra martedì 13 e mercoledì 14 aprile è morto Fabrizio Cambi, 69 anni, già presidente dei Podisti livornesi e attuale tesserato della società Atletica amaranto. Cambi, scomparso in seguito a una grave malattia, era molto conosciuto e apprezzato in città anche per il suo impegno nella Uisp visto che, a lungo, ha ricoperto l'incarico di responsabile del settore atletica leggera.

Podista esperto, con ottimi tempi sui 10mila metri, nella mezza maratona e nella maratona, nonché "apripista - come ha ricordato la società amaranto - del movimento podistico livornese", è stato tra gli artefici della fusione tra Livorno team running e Podisti livornesi avvenuta nel 2018. Docente universitario, preside della facoltà di Lettere e Filosofia all'Università di Trento nei primi anni Duemila e dal 2011 presidente dell'Istituto Italiano di Studi Germanici, la morte di Cambi ha provocato grande tristezza in tutto l'ambiente sportivo livornese e non solo. "Una persona benvoluta da tutti - ricorda il presidente dell'Atletica Amaranto, Paolo Falleni -, e di una competenza spaventosa, sempre disponibile e attivissimo fino a quando ha potuto sia come atleta che come dirigente". 

'Un ottimo dirigente - si legge inoltre sulla pagina Facebook della società stessa -, che ha messo al servizio delle attività di cui ne era responsabile le sue qualità umane oltre che l'esperienza dell'atleta e delle sue abilità gestionali. Un pezzo di storia del nostro sport se ne va, lasciando come testamento l'amore verso una disciplina all'apparenza individuale, ma ricca di solidarietà. Gli allenamenti dove il sacrificio, le sconfitte e le vittorie cementano l'amicizia e quel sorriso che sapevi sempre regalarci, ti ha reso l'alfiere principale del podismo livornese dell'ultimo trentennio. Ti vogliamo ricordare così! Ciao Fabrizio insegna agli angeli… a correre'. I funerali si svolgeranno stamani, giovedì 15 aprile, alle 10.30 al cimitero della Misericordia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Fabrizio Cambi, veterano del podismo e docente universitario. L'Atletica amaranto: "Un pezzo di storia del nostro sport"

LivornoToday è in caricamento