rotate-mobile
Cronaca Rosignano Marittimo / Strada Provinciale 13

Travolto da un'auto sullo stradone della Torre, operaio muore a 55 anni schiacciato contro un camion

Tragedia sulla provinciale 13, all'incrocio con lo stradone del Belvedere, in località Vada. Ferito anche un collega, al lavoro insieme alla vittima, e una donna alla guida di una vettura

Tragedia poco prima delle 11 di questa mattina, martedì 22 febbraio, sullo stradone della Torre, in località Vada (Rosignano Marittimo), dove Marco Cecchi, un operaio di 55 anni residente a Livorno, è morto schiacciato contro un camion, dopo essere stato travolto da un suv, mentre stava lavorando in un cantiere nei pressi dell'incrocio con lo stradone del Belvedere. Nell'impatto è rimasto ferito anche un collega 32enne, finito sotto il mezzo pesante e soccorso poi con politraumi ma non in pericolo di vita, mentre in ospedale è stata accompagnata sotto choc e lievemente ferita anche un'anziana di 75 anni rimasta coinvolta nell'incidente.

incidente vada-3

Secondo quanto ricostruito sul momento, il suv stava procedendo in direzione sud, da Cecina verso Vada, quando si è scontrato con una piccola utilitaria, una Fiat Panda guidata da un'anziana. È stato a quel punto che l'auto, ormai fuori controllo, ha travolto l'operaio schiacciandolo contro il camion fermo nel cantiere. Attivato l'elisoccorso Pegaso, poi fatto rientrare, sul posto sono quindi intervenuti i mezzi della Pubblica assistenza di Rosignano, un'ambulanza con il medico a bordo e due ordinarie, e i vigili del fuoco del comando provinciale di Livorno. Per Cecchi, marito e padre di una ragazza ventenne, nonostante i disperati tentativi di salvargli la vita non c'è stato niente da fare. Sul luogo della tragedia anche i carabinieri e la polizia municipale per chiarire con esattezza la dinamica dell'incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto da un'auto sullo stradone della Torre, operaio muore a 55 anni schiacciato contro un camion

LivornoToday è in caricamento