rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Porto / Viale Mogadiscio

Tragedia in porto, muore marittimo colpito dal cavo di una nave

La vittima aveva 54 anni. Sul posto un'ambulanza dell'Svs, la polizia marittima e capitaneria di porto

Tragedia all'interno del porto di Livorno alla Darsena Petroli al molo 11 dove un marittimo è morto a seguito di un incidente sul lavoro. L'uomo, 54 anni di origine filippina imbarcato sulla M/N Meligunis (battente bandiera italiana), secondo quanto ricostruito dalla capitaneria di porto, era intento nelle operazioni di disormeggio quando, per cause in corso di accertamento, uno dei cavi che assicuravano la nave alla banchina si è improvvisamente spezzato creando un effetto frusta che ha colpito il marinaio al torace. 

Immediata la chiamata da parte dei colleghi al 112 che ha inviato sul posto un'ambulanza della Svs con il medico del 118 che ha trovato il lavoratore con una grave insufficienza cardiaca. Il dottore ha iniziato le manovre di rianimazione, durate per più di mezz'ora, prima di constatarne il decesso. Sul luogo della tragedia sono intervenute anche la polizia marittima e la capitaneria di porto. Il magistrato di turno ha disposto precauzionalmente il fermo della petroliera ormeggiata alla darsena Petroli ed in procinto di partire per Genova. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia in porto, muore marittimo colpito dal cavo di una nave

LivornoToday è in caricamento