rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

"Un pittore e il suo mercante", mostra dedicata ad Amedeo Modigliani al museo dell'Orangerie di Parigi

Esposizione dal 20 settembre 2023 al 15 gennaio 2024, l'evento rievocherà i dettagli dell'incontro tra l'artista livornese e il suo mercante, Paul Guillaume

Una mostra dedicata ad Amedeo Modigliani, visitabile dal 20 settembre 2023 al 15 gennaio 2024 nei bellissimi e suggestivi locali del museo dell'Orangerie di Parigi. Nel cuore della capitale francese, a pochi passi dalla Senna, nell'antica orangerie del palazzo delle Tuileries. Un evento dunque pronto a mostrare ancora una volta al mondo intero l'arte unica del pittore nato a Livorno il 12 luglio del 1884. Si chiamerà "Un pittore e il suo mercante" e arriva circa un secolo dopo l'incontro tra i due uomini, avvenuto nel 1914. Ovvero Modigliani e Paul Guillaume, che poi diventerà appunto il suo mercante. La mostra, come specifica il sito web dell'Orangerie, cercherà di far esplorare il modo in cui i legami tra i due personaggi possono far capire meglio la carriera dell'artista. 

'Dal 1914 fino alla sua morte nel 1920 - si legge -, Modigliani riprende produce numerosi dipinti dedicati principalmente alla sola figura umana. Questa pratica della pittura è al cuore delle relazioni tra l'artista e il mercante. Paul Guillaume lo incoraggia, gli affitta un atelier a Montmartre, fa conoscere le sue tele nei circoli artistici e letterari parigini. Compra, vende e colleziona le sue opere'. Il giovane gallerista diventa quindi il suo mercante, come emerso anche dalla corrispondenza con il mentore dell'uomo, Guillaume Apollinaire, e lo stesso Modigliani lo immortala in vari ritratti dipinti e rimasti famosi. Il primo di essi è proprio all'Orangerie, e ritrae Guillaume, allora ventitreenne, in abito, inguantato e cravattato come un pilota visionario dell'avanguardia, sovrastando le parole 'Novo Pilota'.

La mostra, curata da Cécile Gilardeau e Simonetta Fraquelli, rispettivamente conservatrice presso il museo dell'Orangerie e curatrice indipendente e storica dell'arte, evocherà attraverso la scelta di opere emblematiche, le varie caratteristiche di questo corpus esplorando i legami del pittore e del suo mercante nel contesto artistico e letterario parigino degli anni 1910, nonché il ruolo di Paul Guillaume nella diffusione delle opere di Modigliani sul mercato dell'arte sia in Francia che negli Stati Uniti negli anni 1920.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un pittore e il suo mercante", mostra dedicata ad Amedeo Modigliani al museo dell'Orangerie di Parigi

LivornoToday è in caricamento