Rotonda di Ardenza, motorino distrutto da un incendio

Il guidatore, viste le fiamme, ha subito accostato il mezzo. Sul posto vigili del fuoco e polizia municipale

Un motorino è andato completamente distrutto in un incendio, nel pomeriggio di mercoledì 26 giugno poco dopo prima le 18.30, alla Rotonda d’Ardenza. Il guidatore, una volta viste le fiamme, si è subito accostato a bordo strada e, grazie all’aiuto di un residente, ha provato a spegnerle con una sistola in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco che, successivamente, hanno domato l’incendio. La polizia municipale, giunta sul posto, ha provveduto a regolare il traffico per permettere che i pompieri operassero in tutta sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isola d'Elba, avvistato lo "yacht più costoso del mondo": foto

  • Elezioni regionali, Toscana al voto | Exit poll, proiezioni e risultati definitivi: lo spoglio in diretta

  • Elezioni regionali, il voto in Toscana: preferenze a candidati e liste

  • Rosignano, tromba d'aria scoperchia case e devasta il Circolo Canottieri: diversi feriti. Video

  • Scuola, vietato ammalarsi: il protocollo Covid "imprigiona" le famiglie. Le mamme: "Servono test più rapidi e meno invasivi"

  • Elezioni Toscana, la composizione del nuovo Consiglio regionale: al Pd 22 seggi, 9 alla Lega

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento