Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

'Ndrangheta, maxi retata dei carabinieri: 28 arresti in tutta Italia, uno anche a Livorno

Le accuse sono di associazione di tipo mafioso, estorsioni, concorso esterno in associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di beni e valori aggravato dall'agevolazione mafiosa

Maxi operazione dei carabinieri contro la 'Ndrangheta nelle prime ore della mattina di oggi, martedì 16 febbraio, a conclusione delle indagini coordinate dalla Dda di Reggio Calabria, nelle province di Reggio Calabria, Cosenza, Milano, Varese, Como, Livorno, Firenze e Udine. Arrestate 28 persone, di cui tre ai domiciliari, ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, estorsioni, concorso esterno in associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di beni e valori aggravato dall'agevolazione mafiosa. A Livorno un uomo di 44 anni è finito in manette e si trova alla casa circondariale "Le Sughere".

Il provvedimento, come riporta ReggioToday.it,  è scattato a conclusione dell'attività investigativa, avviata nel 2018 e denominata Metameria, con cui sarebbe stato acclarato l'operatività di capi e gregari delle principali associazioni per delinquere di tipo mafioso operanti nel territorio del "mandamento" centro. Le indagini hanno preso il via con la messa ai domiciliari, per motivi di salute, del capo della cosca Barreca. Quest'ultimo, una volta uscito, avrebbe cercato di ribadire il suo ruolo di vertice ordinando atti intimidatori ed estorsivi a danno di commercianti e imprenditori. 

Nel complesso sono state otto le imprese sequestrate operanti nei settori dell'edilizia ed impianti elettrici, officine meccaniche, pulizie, autospurgo, gestioni lidi e strutture ricettive, riparazione autoveicoli, i cui beni hanno un valore di circa 6 milioni di euro. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ndrangheta, maxi retata dei carabinieri: 28 arresti in tutta Italia, uno anche a Livorno

LivornoToday è in caricamento