Italia zona rossa, i negozi aperti a Santo Stefano: l'elenco

Bar e ristoranti continuano a restare chiusi ma saranno consentite le ordinazioni per asporto e domicilio. Si potrà andare, sempre fornendo l'autocertificazione, a fare la spesa

A Santo Stefano l'Italia è nel secondo giorno di zona rossa come previsto dal decreto legge approvato il 18 dicembre. Le massime misure restrittive saranno in vigore anche domani, il 31 dicembre, 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio. Gli spostamenti all'interno del proprio comune sono vietati se non per comprovate esigenze o per raggiungere un'abitazione (massimo due persone esclusi figli minori di 14 anni) all'interno della propria regione. Si può andare a fare la spesa (solamente un componente per nucleo familiare) e recarsi in bar e ristoranti soltanto per ritirare l'asporto precedentemente ordinato. In tutti questi casi comunque serve l'autocertificazione

Di seguito, come riportato anche su Corriere.it, ecco l'elenco delle attività che possono stare aperte oggi: 

  • alimentari (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari),
  • surgelati,
  • attrezzature e prodotti per l’agricoltura e per il giardinaggio,
  • articoli per l’illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati,
  • libri,
  • computer ed elettronica di consumo,
  • sigarette,
  • carburante,
  • apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni,
  • ferramenta, vernici, piastrelle,
  • articoli igienico-sanitari,
  • Medicinali (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica),
  • Articoli medicali e ortopedici,
  • Cosmetici, articoli di profumeria e di erboristeria,
  • Fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti,
  • giornali, riviste e periodici,
  • Cartoleria e forniture per ufficio,
  • Calzature per bambini e neonati,
  • Biancheria personale
  • Articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero,
  • Autoveicoli e motocicli,
  • Giochi e giocattoli,
  • Animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati,
  • Ottica e fotografia,
  • Combustibile per uso domestico e per riscaldamento,
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono
  • Saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini,
  • Articoli funerari e cimiteriali,
  • Commercio al dettaglio ambulante di: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati,
  • Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici.
  • Lavanderie e tintorie,
  • Barbieri e parrucchieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio ghiaccio e temperature sotto zero: a Livorno è allerta meteo per martedì 12 gennaio

  • Coronavirus, l'annuncio di Giani: "La Toscana resta in zona gialla". Novità sugli spostamenti tra regioni, musei e asporto

  • Allerta meteo a Livorno, codice giallo per rischio neve e ghiaccio nella notte tra sabato e domenica 17 gennaio

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Coronavirus: 79 positivi tra Livorno e provincia, 379 in Toscana. Il bollettino di lunedì 11 gennaio

  • Livorno in crisi, Dal Canto si sfoga: "L'unico obiettivo è evitare l'ultimo posto. Mercato? Non viene niente"

Torna su
LivornoToday è in caricamento