rotate-mobile
Cronaca

Decreto Covid | Super Green pass per andare a lavoro, "base" in banca o dal parrucchiere e obbligo vaccinale per over 50: le regole

Le misure approvate del Consiglio dei ministri. Confermate le nuove linee per quanto riguarda la quarantena nelle scuole

Il dilagare della variante Omicron in Italia ha spinto il governo Draghi a emanare un nuovo decreto per cercare di contenere la nuova ondata di contagi. Oggi, mercoledì 5 gennaio, si sono riuniti prima la cabina di regia poi il Consiglio dei ministri al termine del quale sono state rese note le nuove misure che entreranno in vigore non appena il decreto comparirà nella Gazzetta ufficiale. 

Il governo, come confermato nel comunicato stampa diramato, ha deciso di estendere l'obbligo di vaccinazione per tutti gli over 50 mentre chi ha più di 50 anni dovrà avere il Super Green pass sui luoghi di lavoro pubblici e privati. Novità anche per accedere ai servizi della pubblica amministrazione, economici e della cura della persona. Confermate anche le nuove regole in caso di positività nelle scuole. 

Nuovo decreto Covid, il testo con tutte le regole

Nuovo decreto Covid tra vaccinazioni, Super Green pass e quarantene: tutte le novità

Obbligo di vaccinazione

Fino al 15 giugno è previsto l'obbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto i 50 anni. Senza limiti di età, l'obbligo vaccinale è esteso al personale universitario così equiparato a quello scolastico. Sono esentati i casi di "accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale o dal medico vaccinatore". 

Obbligo di Super Green Pass

La certificazione verde rafforzata è prevista sui luoghi di lavoro pubblici e privati per chi ha più di 50 anni a partire dal 15 febbraio. Il Super Green Pass, ricordiamo, si ottiene solamente se una persona è vaccinata o guarita dal Covid. Si può scaricare, dopo aver ottenuto il codice authcode, dal sito dgc.gov.it o dall'app Immuni. 

Dove servirà il Green Pass

Dal 20 gennaio al 31 marzo 2022 servirà il Green pass base, e non rafforzato come ipotizzato in un primo momento, per accedere ai "servizi alla persona", come il parrucchiere e i centri estetici. Dal primo febbraio fino alla fine dello stato di emergenza, è richiesto anche per uffici comunali, negozi, centri commerciali, servizi postali e banche. Saranno fatte eccezioni "necessarie per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona". 

La quarantena per i casi Covid nelle scuole

Come anticipato ieri, cambiano anche le regole per quanto riguarda la quarantena in tutte le scuole di ogni ordine e grado:

  • Scuola dell'infanzia: già in presenza di un caso di positività, è prevista la sospensione delle attività per una durata di dieci giorni. 

  • Scuola primaria (elementare): con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing. L'attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività, test che sarà ripetuto dopo cinque giorni (T5). In presenza di due o più positivi è prevista, per la classe in cui si verificano i casi di positività, la didattica a distanza (Dad) per la durata di dieci giorni. 

  • Scuola secondaria di I e II grado (medie, licei e istituti tecnici): fino a un caso di positività nella stessa classe è prevista l'auto-sorveglianza e con l'uso, in aula, delle mascherine FFP2. Con due casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo. Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l'auto-sorveglianza e l'utilizzo di mascherine FFP2 in classe. Con tre casi nella stessa classe è prevista la Dad per dieci giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decreto Covid | Super Green pass per andare a lavoro, "base" in banca o dal parrucchiere e obbligo vaccinale per over 50: le regole

LivornoToday è in caricamento