rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca

Nuovo Mercato ortofrutticolo, la giunta valuta quattro aree. Salvetti: "Pronti a riaprire la questione"

Dopo le proteste, il Comune avvierà la procedura di valutazione di impatto ambientale: "Una garanzia ulteriore per i cittadini per quanto non obbligatoria"

Via Peppino Impastato, via del Crocino, via di Levante-via di Valle Benedetta e Porta a Terra (zona palaModì). Sono queste le potenziali quattro aree localizzate per la nascita del nuovo Mercato ortofrutticolo di Livorno. Aree dove potrebbe sorgere la nuova struttura che, dunque, saranno al centro di un confronto sull'impatto ambientale a seguito dell'approvazione, da parte della giunta, di un atto di indirizzo testo ad avviare la procedura di valutazione comparativa. 

Nuovo Mercato Ortofrutticolo, interpellanza di BL: "Ancora cemento su un'area verde, scelta inammissibile"

A spiegare la motivazione di questo passaggio, a seguito anche delle proteste dei residenti e di diverse forze politiche, è il sindaco Luca Salvetti: "Gli aspetti ambientali - ha detto - non possono mai essere messi in secondo piano, anche quando sono in ballo progetti già finanziati. Siamo pronti a riaprire e ad approfondire la questione, andando oltre quello che ci richiede la normativa. E difatti in questa maniera facciamo assumere alla valutazione di impatto ambientale il valore di strumento operativo a supporto delle decisioni. La giunta - ha aggiunto - ha deciso di avviare uno studio comparativo tra quattro potenziali localizzazioni del Mercato, individuate nel corso degli ultimi mesi, provando nuovamente a scandagliare il territorio, per garantire ai cittadini che questa nuova realtà non vada ad impattare nella maniera non dovuta sulla vivibilità urbana".

Simoncini: "Atto non obbligatorio per legge, ma necessario per aprire un percorso di approfondimento"

Il sottoporre a valutazione d'impatto ambientale l'opera rappresenta "un atto non obbligatorio per legge - ha detto l'assessore al Lavoro Gianfranco Simoncini -, ma la giunta intende aprire comunque un percorso di approfondimento per definire la migliore compatibilità della struttura con l'ambiente circostante, con l'obiettivo di individuare l'area migliore sotto tutti i profili, mettendo disposizione della cittadinanza gli studi che saranno svolti dagli uffici comunali".

Nuovo mercato ortofrutticolo in via del Levante, va avanti il progetto da 5 milioni di euro

Il settore 'Sviluppo, valorizzazioni e manutenzioni' del Comune, supportato dal settore 'Ambiente e verde', predisporrà lo studio comparativo e avvierà la procedura di Verifica di assoggettabilità a Valutazione di impatto ambientale, che non è richiesta dalla legge, ma che costituisce lo strumento più affilato per indagare i potenziali impatti ambientali del nuovo Mercato ortofrutticolo. "Nell'ambito della verifica di assoggettabilità, ovviamente - ha concluso Salvetti -, saranno richiesti i contributi ai soggetti competenti in materia ambientale, come Arpat, che garantiranno la massima terzietà nell'esame delle potenziali localizzazioni. I contributi nell'ambito della verifica di assoggettabilità saranno accessibili a tutti, e comunque l'amministrazione si apre fin da ora al confronto con i cittadini sul tema”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Mercato ortofrutticolo, la giunta valuta quattro aree. Salvetti: "Pronti a riaprire la questione"

LivornoToday è in caricamento