Nuovo ospedale, Rossi: "Livorno non poteva rimanere senza. I lavori? Al via fra un paio di anni"

Firmato l'accordo quadro tra Regione, Comune e Asl. Entro maggio 2020 il definitivo accordo di programma. Salvetti: "Questa volta le risorse sono vere". Ma gran parte dei finanziamenti deve ancora essere sbloccata

La sterzata decisiva dopo oltre venti anni di attesa. Una svolta suggellata giovedì 12 dicembre con la firma dell'accordo tra Regione, Comune e Asl (presenti il sindaco di Livorno, Luca Salvetti, il presidente della Regione, Enrico Rossi, l'assessore regionale alla Sanità, Stefania Saccardi, il direttore generale dell'Asl, Maria Letizia Casani), preliminare d'intesa cui seguirà, entro la prossima primavera, il definitivo accordo di programma che darà il via alla realizzazione del nuovo ospedale di Livorno. Non prima, tuttavia, del trasferimento dal Cipe alla Regione - e quindi all'Asl - dei 225 milioni di euro già inseriti da Palazzo Strozzi Sacrati nel piano di investimenti del sistema sanitario per il triennio 2019-2021 da destinare alla costruzione del nuovo presidio ospedaliero.

Nuovo ospedale Livorno, un progetto da 245 milioni: ecco i dettagli

"Risorse vere - assicura comunque il sindaco di Livorno, Luca Salvetti - dopo tanti progetti rimasti nel cassetto". "Intanto oggi - aggiunge Rossi - finanziamo 750mila euro già messi a disposizione dalla Regione per l'affidamento dello studio di fattibilità tecnico-economico e confermiamo la disponibilità dei 245 milioni di euro complessivi per la concretizzazione del progetto esecutivo. I lavori? Difficile dare oggi delle tempistiche, ma se tutto andrà bene partiranno tra un paio d'anni"

Salvetti: "Grandissima opera, le aziende livornesi si facciano trovare pronte"

Grandissima la soddisfazione del sindaco di Livorno, Luca Salvetti: "È un momento significativo, molto sentito. Se andiamo indietro con la mente e coi ricordi - ha detto Salvetti - bisogna risalire anteguerra per la realizzazione di opere pubbliche così grandi. Del nuovo ospedale se ne parlava dagli anni Ottanta, da quando si pensava di costruirlo al posto dell'ex sanatorio, poi a Monterotondo, quindi nell'area ex Pirelli e ancora a Montenero. Tanti progetti ma mai qualcosa di veramente concreto: adesso c'è qualcosa di reale che era giusto firmare con il nuovo sindaco, indipendentemente da chi fosse stato, per garantire la continuità progettuale". "Con i finanziamenti per l'ospedale - ha aggiunto il sindaco -, quelli per la darsena Europa e i fondi per l'alluvione, possiamo dare risposte a esigenze occupazionali. Ecco perché le aziende livornesi dovranno farsi trovare pronte". 

firma nuovo ospedale  (5)-2

Rossi: "Le risorse ci sono, Livorno avrà il suo ospedale di eccellenza"

"Le risorse ci sono, per me si tratta della chiusura di una pratica aperta nel 2010 - ha spiegato il presidente della Regione, Enrico Rossi -. Ho molta fiducia in questa amministrazione: Livorno era rimasta l'unica città capoluogo senza un ospedale moderno, tecnologicamente all'avanguardia. Ristrutturarlo completamente come quello di Arezzo, tuttavia, non era possibile, così come non è possibile fare gli ospedali senza un accordo tra Regione e Comune". "Sono stati stanziati 245 milioni nel piano di investimenti - ha infine aggiunto Rossi -, se tutto andrà come deve andare fra un paio di anni partiranno i lavori e finalmente anche Livorno avrà un ospedale d'eccellenza come era giusto che fosse". 

Saccardi: "Svolta decisiva con questa amministrazione"

"Mi unisco alla soddisfazione del presidente - le parole dell'assessore regionale alla Sanità, Stefania Saccardi - e faccio i complimenti a questa amministrazione che ha consentito di dare una sterzata all'iter. L'accordo definitivo lo firmeremo entro la primavera 2020, prima della chiusura della legislatura, e consentirà di realizzare un ospedale davvero nuovo nelle chirurgie, nelle terapie intensive, nelle urgenze. Alla prossima giunta consegneremo un lavoro decisamente avanzato".

Casani: "Una risposta che dà concretezza al principio dell'etica"

"Il nuovo ospedale sarà moderno ed efficiente come meritano i cittadini livornesi e gli ottimi professionisti che vi lavorano - la conclusione del direttore generale dell'Asl, Maria Letizia Casani -. È l'impegno più grande da quando sono qui. Entro la prossima primavera sarà pronto lo studio di fattibilità e allora saranno più chiare le tempistiche e i prossimi step per la realizzazione dell'opera. Finalmente si concretizza il principio dell'etica con un ospedale paritario al resto della Toscana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un posto dove dormire e un lavoro per Livio: la storia a lieto fine del senzatetto di via Ricasoli

  • Trovato morto a 43 anni, la Leccia piange Alessio Morelli. Il ricordo di una volontaria Svs: "Un bravo ragazzo"

  • Tragedia alla Leccia, 43enne trovato morto in casa

  • Le cinque migliori pizzerie di Livorno

  • Dramma nel ciclismo, muore Walter Passuello: l'ex professionista aveva 68 anni

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

Torna su
LivornoToday è in caricamento