Nuovo ospedale, i dubbi delle opposizioni: "Speriamo non sia solo propaganda elettorale"

Dopo la firma dell'accordo tra Regione, Comune e Asl, le minoranze in consiglio comunale mostrano scarsa fiducia. BL: "Cinque anni fa Rossi promise i soldi per la Darsena Europa...". Lega: "Si guarda alla struttura anziché ai disservizi"

La firma sul protocollo d'intesa, accordo preliminare di quanto diverrà definitivo entro la prossima primavera, è stata messa tra l'entusiasmo generale di Regione, Comune e Asl che giovedì 12 dicembre, nella sala cerimonie di palazzo civico, hanno dato formalmente il via al percorso per la realizzazione del nuovo ospedale di Livorno. Un progetto da 245 milioni di euro complessivi improcastinabile per la maggioranza a guida Pd ma che, tuttavia, non convince ancora le opposizioni, vuoi per la contrarietà al progetto stesso, ma anche per il timore che la firma sull'accordo preliminare, mancando ancora il trasferimento di 225 milioni di euro dal Cipe alla Regione, sia soltanto uno "specchietto per le allodole in vista delle elezioni regionali del 2020".

https://www.livornotoday.it/cronaca/nuovo-ospedale-livorno-progetto.html

Bruciati (Buongiorno Livorno): "Poca fiducia nell'assetto regionale"

A dirlo è Marco Bruciati, capogruppo di Buongiorno Livorno: "Speriamo non si tratti di propaganda elettorale - dice -, d'altronde abbiamo poca fiducia nell'assetto regionale. Cinque anni fa il presidente Rossi venne a sbandierare i finanziamenti per la Darsena Europa e poi tutto è rimasto uguale. Il sindaco si deve fare garante di questo percorso, gli interessi del territorio devono venire prima di quelli regionali". Dubbi sollevati anche dalla ex vicesindaco Stella Sorgente, oggi capogruppo M5S: "L'incognita che rimane - dice - è quantificare le risorse".

FdI: "Contrari al monoblocco". Lega: "Non si pensa ai disservizi attuali"

Se dal Pd, attraverso le parole del capogruppo Paolo Fenzi, non ci si capacita di come non si faccia a capire che "il nuovo ospedale è un'opera improcrastinabile, necessaria, perché quella di Livorno è l'unica struttura datata dei capoluoghi di provincia", Lega e Fratelli d'Italia insorgono. "Siamo contrari al monoblocco - dice Andrea Romiti (Fdi) -, ci sono troppi punti interrogativi su come saranno usati i vecchi padiglioni. Si parla di rsa per anziani, si lasciano a se stesse grandi strutture pubbliche dove sono stati spesi tantissimi soldi e diminuiranno ancora i posti letto. È sbagliato e basta il buon senso per capirlo: il nuovo ospedale è un danno per la città, un errore sottostare agli ordini del presidente Rossi. Sono state prese decisioni scellerate per la salute dei cittadini livornesi".

"Non possiamo gioire - rincara la dose Costanza Vaccaro (Lega) - quando a Pisa bastano 3 anni per una riqualificazione totale mentre noi chissà quanto dovremo attendere tra demolizioni e ristrutturazioni, senza contare la spesa per i padiglioni nuovi. E poi non è possibile guardare alla struttura e non pensare ai disservizi attuali tra cui liste di attesa bibliche e carenza di posti letto con persone che vengono ricoverate dopo 72 ore al pronto soccorso. Serviva una ristrutturazione totale dell'ospedale, basta con le prese di giro sulla sanità locale".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Castagneto Carducci, 37enne muore dopo essersi ribaltato con l'auto

  • Bello FiGo: "Concerto annullato per paura? Fake news, questi poveracci non hanno soldi per pagarmi"

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Isola d'Elba, si ribalta con l'auto dopo aver colpito un albero: grave 42enne

  • Rosignano Marittimo, palestra evade il fisco per 300mila euro

  • Shangai, occupa abusivamente una casa popolare con la figlia di tre mesi: allontanata dalla municipale

Torna su
LivornoToday è in caricamento