Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Nuovo ospedale, approvata la variante urbanistica in consiglio comunale: ora il concorso di progettazione

In seguito a quest'anno potrà riprendere l'iter che porterà alla stesura del progetto preliminare. L'assessora Viviani: "È stato fatto un buon lavoro"

"Un buon lavoro". Così l'assessora all'Urbanistica del Comune di Livorno, Silvia Viviani, ha definito la variante urbanistica per la localizzazione del nuovo ospedale approvata nella giornata di lunedì 27 febbraio dal consiglio comunale. Si tratta di un atto che, di fatto, consente all'iter di dare di nuovo il via al concorso di progettazione, aprendo così una seconda fase che avrà una durata di circa 3 mesi. Dopodiché sarà messo a punto il progetto preliminare sul quale si aprirà il dibattito pubblico.

Darsena Europa e nuovo ospedale, Giani: "Livorno al centro del bilancio regionale"

"La variante - ha proseguito l'assessora all'Urbanistica, Silvia Viviani, che ha ringraziato l'ufficio di Piano - deriva dall'accordo di programma, un impegno rispettato dall'amministrazione comunale".Viviani ha evidenziato che il dibattito tenutosi in aula lunedì 27 febbraio non ha portato a novità, sono state ripetute le richieste per le quali era stata data esaustiva risposta nella seduta della quarta commissione. Con l'approvazione della variante sono state approvate anche le controdeduzioni alle osservazioni pervenute dopo l'adozione della variante. Le osservazioni potevano essere presentate da chiunque, perciò dice l'assessora Viviani "sono un momento di partecipazione ampio e strutturato, formale ma anche sostanziale".

Il Comune di Livorno ha fatto sapere che sono pervenute 26 osservazioni, "di cui una - spiegano da palazzo civico - in realtà è un contributo tecnico inviato dalla Regione, accolto dal Comune. Solo una osservazione ha ottenuto un accoglimento parziale, per il quale è stato introdotto un chiarimento tecnico tramite apposita tabella sugli standard urbanistici. Se per le altre è stato deciso il diniego è perché gli argomenti indicati sono stati già più volte affrontati e chiariti, in larga parte non sono pertinenti e troveranno risposta nel piano del traffico e nel piano operativo. Allegata alla delibera la relazione che contiene per ogni osservazione una istruttoria tecnica e una espressione di accoglimento o di diniego. "Un dispositivo di trasparenza" ha quindi concluso l'assessora Viviani, facendo anche rilevare che una dozzina di osservazioni si ripetono con identici contenuti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo ospedale, approvata la variante urbanistica in consiglio comunale: ora il concorso di progettazione
LivornoToday è in caricamento