menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo ospedale Livorno, la giunta regionale approva l'accordo di programma: oggi il voto in consiglio comunale

Dopo l'ok della Regione, nel pomeriggio di martedì 9 giugno il documento arriva in aula consiliare: prevista la discussione e l'approvazione che darà il via definitivo all'iter per la progettazione del nuovo presidio nell'area ex Pirelli

L'ultimo passaggio istituzionale, poi la firma che avvierà un iter lungo e complesso. Con la speranza apparentemente condivisa di ritrovarsi tra cinque anni a tagliare un nastro che, tuttavia, buona parte delle opposizioni in consiglio comunale ritengono quasi un miraggio. Lo ribadiranno oggi in aula, quando l'amministrazione guidata dal sindaco di Livorno, Luca Salvetti, presenterà l'accordo di programma per la realizzazione del nuovo ospedale che, dando per scontata l'approvazione del Consiglio, sarà firmato domani 10 aprile dalle parti interessate, ovvero Asl Toscana Nord Ovest, Regione Toscana, Provincia di Livorno, Comune di Livorno e Soprintendenza dei Beni Culturali.

Nuovo ospedale di Livorno, il 10 giugno la firma dell'accordo di programma nell'area ex Pirelli

Un'opera da 245 milioni di euro complessivi, approvata ieri dalla giunta regionale e sulla quale era già arrivato il parere favorevole di quella comunale che, la settimana scorsa, aveva deliberato la presa d'atto di un accordo rivisto rispetto all'iniziale protocollo d'intesa del dicembre passato. Cambiamenti necessari, dicono dalla maggioranza, dovuti all'emergenza Covid-19 ma che, tuttavia, non hanno convinto le minoranze, a partire dai tempi di realizzazione, dai costi difficilmente sostenibili, dalle mancate indicazioni dei protocolli sanitari e da quelle relative alle opere di urbanizzazione. Senza contare una mancata partecipazione che, da più parti, avrebbero voluto ancor prima di un preliminare studio di fattibilità o ipotesi progettuale e non a firma già avvenuta.

Argomenti che hanno provato a delucidare, laddove possibile, gli ingegneri Gonnelli e Giambastiani, e che il sindaco e l'assessore Silvia Viviani, in due occasioni differenti, hanno comunque precisato essere proprio tematiche di discussioni partecipate con i cittadini, con le forze politiche e con i tecnici per costruire insieme un progetto le cui basi sono già state ampiamente gettate. Se ne riparlerà oggi in consiglio comunale, probabilmente senza entrare nel merito di 350 pagine di ipotesi di progetto e in un passaggio neppure giuridicamente dovuto, ma quasi certamente assistendo a una discussione politica e formale più che pragmatica e contenutistica. Poi il voto e, il giorno successivo, la firma che accenderà il motore. Da allora, finalmente, partirà un percorso con un cronoprogramma e una serie di impegni da rispettare. Una partita da giocare su più tavoli , coinvolgendo davvero tutti, nell'interesse unico della comunità. Al di là di personalismi e opportunismi che farebbero soltanto male a Livorno e ai livornesi.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piatti locali, la ricetta delle telline alla livornese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento