rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Femminicidio Scopaia, arrestato il marito della 76enne uccisa a coltellate. Quartiere sotto shock: "Ancora non ci crediamo"

L'uomo, per il quale sono stati disposti i domiciliari, avrebbe confessato il delitto compiuto. Disposta l'autopsia sul corpo della moglie

È stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di omicidio Enrico Chiellini, l'83enne che nella serata di ieri, sabato 9 gennaio, ha ucciso con alcune coltellate la moglie 76enne Franca Franchini. L'uomo, secondo quanto si apprende, nella notte avrebbe confessato il delitto compiuto con un coltello da cucina senza però dare una spiegazione sul perché abbia compiuto l'insano gesto. Stando a quanto accertato dai carabinieri del nucleo radiomobile di Livorno, la coppia non avrebbe avuto problemi di convivenza né ci sarebbero stati liti prima dell'omicidio.

I militari dell'Arma, che hanno ascoltato anche il figlio, stanno cercando di ricostruire con esattezza l'accaduto. Possibile, ma al momento è solamente un'ipotesi, che l'uomo abbia voluto porre fine alle sofferenze della moglie che da tempo non sarebbe stata più autosufficiente e che necessitava di un'assistanza continua. Per Chiellini il pubblico ministero ha disposto dli arresti domiciliari da scontare nell'appartamento del figlio mentre sul corpo della Franchini verrà eseguita l'autospia.

La vicenda ha profondamente segnato l'intero quartiere della Scopaia dove la coppia risiedeva. Nessuno si poteva aspettare una tragedia simile anche alla luce del fatto che la coppia non sembrava avesse problemi.  "Non ci sono parole per descrivere quanto accaduto" commenta una signora uscendo dal palazzo dove gli anziani abitavano. Dello stesso tenore anche il pensiero di altri abitanti della zona, tutti quanti scossi per un episodio che descrivono come "incredibile" e al quale "stentiamo ancora a credere". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Femminicidio Scopaia, arrestato il marito della 76enne uccisa a coltellate. Quartiere sotto shock: "Ancora non ci crediamo"

LivornoToday è in caricamento