rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Cronaca Portoferraio

Operazione due mondi, arrestati due latitanti: rifornivano trafficanti all'Elba

Si tratta di due "pezzi da novanta", ritenuti responsabili dell'approvvigionamento di marijuana sull'isola. Il ruolo chiave del Comando provinciale dei carabinieri di Livorno

Avevano scelto una località al confine tra Serbia e Croazia, quasi a metà strada tra l'Italia e l'Albania, per trascorrere la loro latitanza e probabilmente continuare a mandare avanti indisturbati i loro traffici illeciti. Reni Leka ed Ergest Gjeka, cittadini albanesi di 28 e 31 anni, sfuggiti alla cattura lo scorso 26 febbraio nell'ambito dell'operazione "Due mondi" condotta dal Nucleo Investigativo del Comando provinciale dei carabinieri di Livorno, sono invece stati sorpresi sabato 31 agosto a Bakajovo ed arrestati dalla polizia croata.

Operazione "Due mondi", sgominata banda che riforniva di droga l'isola d'Elba

Si tratta di due "pezzi da novanta" implicati nel traffico internazionale di sostanze stupefacenti che aveva portato il sostituto procuratore della Repubblica di Livorno, Massimo Mannucci, ad indagare 36 persone, arrestarne 25 e sequestrare oltre 130 chili di droga, per lo più marijuana. In particolare, ritenuti responsabili dell'occultamento di 80 chili di cannabis (ritrovati a San Giuliano Terme lo scorso 20 marzo 2018), Leka e Gjeka sono risultati essere i fornitori dei due trafficanti di origine napoletana che rifornivano le piazze dello spaccio all'isola d'Elba. Soggetti, questi ultimi, appartenenti alla famiglia Tommaselli ed affiliati all’omonimo clan operante nel quartiere napoletano di Pianura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione due mondi, arrestati due latitanti: rifornivano trafficanti all'Elba

LivornoToday è in caricamento