rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Cronaca Di Salviano

Orti sociali in via di Salviano, ecco le graduatorie provvisorie per l'assegnazione degli appezzamenti

Il Comune di Livorno ha pubblicato gli esiti delle domande, ci sarà tempo fino al 5 settembre per presentare eventuali ricorsi

Sono state pubblicate in queste ore da parte del Comune di Livorno le graduatorie provvisorie per l'assegnazione di 247 appezzamenti di terreno ad uso ortivo in via di Salviano. Si tratta degli esiti di un avviso che era stato pubblicato lo scorso 24 giugno e che riguarda gli appezzamenti gestiti dagli anziani coltivatori dell'associazione Ancescao (Associazione nazionale centri sociali anziani orti) che però avevano visto scadere la concessione circa tre anni fa. L'obiettivo della selezione è quello di far tornare a splendere gli orti, accogliendo i nominativi degli over 65 interessati a occuparsene. Contro le graduatorie potrà essere presentata opposizione entro il prossimo 5 settembre. 

Le due selezioni sono così divise: una riguarda la categoria 'anziani' e l'altra la categoria 'Nuclei familiari'. Nel bando è stato previsto che alla categoria 'anziani' sarà destinato il 69 per cento degli orti disponibili (170 preselle), mentre alla categoria 'nuclei familiari anche monogenitoriali' sarà destinato il 29 per cento degli orti disponibili (72 preselle). Il 2% degli orti (5 preselle), invece, sarà destinato a soggetti individuati dal Servizio sociale professionale. Sono state complessivamente presentate 338 domande per l'assegnazione degli orti agli anziani over 65 e 205 domande per l'assegnazione degli orti ai nuclei familiari anche monogenitoriali. Il bando ha previsto anche la riconferma d'ufficio nell'attuale appezzamento di terreno per ulteriori 5 anni a favore dei soggetti attualmente affidatari, previa presentazione di regolare domanda nei termini stabiliti dal bando. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orti sociali in via di Salviano, ecco le graduatorie provvisorie per l'assegnazione degli appezzamenti

LivornoToday è in caricamento