Cronaca

Dialisi in vacanza a Cecina e Piombino, stop alle prestazioni per i turisti: la denuncia della Cgil

Il sindacato: "Grave carenza d'organico, il servizio sarà interrotto dopo sei anni con conseguenze dannose per il territorio"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

Negli ultimi sei anni ai cittadini dializzati che decidevano di trascorrere le vacanze nel territorio delle Valli Etrusche era data la possibilità di effettuare la dialisi presso gli ospedali di Cecina o Piombino. A partire da quest'anno tutto ciò non sarà purtroppo più possibile: all'interno delle due strutture ospedaliere manca infatti il personale necessario per l'attivazione di questo importante servizio. A causa della preoccupante carenza di organico si riescono infatti a garantire soltanto le prestazioni ordinarie.

Per il territorio si tratta di un altro brutto colpo. Da tempo denunciamo le gravi carenze di organico nelle strutture ospedaliere di Cecina e Piombino, la mancanza di una seria programmazione e una progressiva riduzione dei servizi sociosanitari erogati in favore dei cittadini.

È ormai da diverso tempo che in completa solitudine stiamo denunciando tutta una serie di mancate risposte e di disservizi: vorremmo capire cosa ne pensano le amministrazioni comunali di questa grave situazione.

Monica Cavallini (vicesegretaria generale Cgil provincia di Livorno)
Simone Assirelli (funzionario Fp-Cgil provincia di Livorno con delega alla sanità)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dialisi in vacanza a Cecina e Piombino, stop alle prestazioni per i turisti: la denuncia della Cgil

LivornoToday è in caricamento