rotate-mobile
Cronaca Ospedale

Sanità in sciopero, la denuncia del Fials: "Carenza di personale e posti letto, non garantiti la salute dei cittadini e i diritti dei lavoratori"

Proclamato dal sindacato lo stato di agitazione per la giornata di mercoledì 14 settembre. Boem: "Turni massacranti, serve un piano assunzioni straordinario. Grave la situazione nel Livornese"

A funzionare inadeguatamente è l'intero sistema sanitario regionale che, a causa della "conclamata incapacità di programmare e gestire il servizio" , risulta inefficace a "corrispondere ai bisogni di salute dei cittadini con ripercussioni negative sui diritti dei lavoratori". In particolar modo a Livorno, dove la "conferma del direttore alla guida della Usl risulta incomprensibile" a fronte delle criticità evidenziate. Lo sostiene il sindacato Fials che, a partire dalla denuncia di carenze di personale e posti letti, spiega in una lunga lettera le ragioni che hanno portato a proclamare lo sciopero per la giornata odierna di mercoledì 14 settembre nelle tre Asl della Toscana.

Evidenziati, tra le molte problematiche, il blocco delle assunzioni e il rischio di tagliare il servizio di guardia medica per carenza di personale, il Fials di Livorno passa all'attacco sull'attuale gestione della Usl ritenuta "fallimentare". "Il sindaco dovrebbe spiegare ai propri cittadini quali sono i meriti di questa dirigenza - dicono dal sindacato - A Livorno, dopo il gran parlare dell'importanza dei servizi territoriali, non è stata realizzata nessuna Casa della Salute, i distretti sono chiusi di sabato per mancanza di personale ed assistiamo ad un progressivo affidamento delle attività al settore privato rinunciando a produrre servizi previsti nella programmazione. I mancati investimenti in strutture e personale sui servizi territoriali influisce sugli accessi impropri ai Pronto Soccorso. L'invocato super ticket a carico dei cittadini per ridurre il ricorso al pronto soccorso costituirebbe una ulteriore penalizzazione".

Ospedale | "Sanità livornese in declino", scatta il presidio di protesta del sindacato Fials 

E ancora: "Il nuovo ospedale da costruire nell'area ex Pirelli, pronto forse nel lontano 2029 (dichiarazioni Direttore Generale), è un diversivo per nascondere le difficoltà organizzative/gestionali e per non attuare gli interventi per garantire la funzionalità del  presidio ospedaliero di Livorno - continuano dal Fials -. Alla nota carenza di posti letto (al di sotto del parametro Regionale del 3.15 per mille abitanti) e alla carenza di personale la USL ha risposto chiudendo in estate i posti letto della nefrologia. I carichi di lavoro del personale si sono aggravati anche a causa della realizzazione di aree con degenti Covid nei reparti e dallo smaltimento delle liste di attesa. I livelli di organizzazione non sono adeguati alle necessità".

"Le 'mirabolanti' assunzioni e innovazioni dichiarate dalla Direzione Aziendale - si legge ancora nella nota - non trovano riscontro nei dati e nei fatti. La Usl afferma di avere assunto 1.200 operatori ma nello stesso periodo 2019/2021 sono cessati 1.774 unità e ulteriori 580 sono previste per il 2022. Il numero delle ore straordinarie nel periodo 2019/2021 sono aumentate del 61,3%, il lavoro aggiuntivo è passato da euro 848.783 nel 2019 a 9.409.694 nel 2021. Le ferie arretrate erano nel 2016 nella loro traduzione in euro circa 42 milioni e nel 2020 sono aumentate ad oltre 59 milioni di euro. La carenza di personale è tale che nella giornata di sciopero il numero dei precettati al lavoro è talvolta superiore agli operatori sanitari ordinariamente presenti in servizio". 

"Per il Fials - le conclusioni del sindacato - è inaccettabile la sistematica riduzione dei diritti dei lavoratori al riposo giornaliero, settimanale, alle ferie, la sottrazione delle indennità di malattie infettive e di turno. Sui diritti dei lavoratori non possono essere accettate deroghe o mediazioni. I lavoratori hanno diritto ad operare in sicurezza ed i cittadini debbono fruire delle prestazioni per la tutela del diritto alla Salute. Per questo chiediamo un piano assunzioni straordinario".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità in sciopero, la denuncia del Fials: "Carenza di personale e posti letto, non garantiti la salute dei cittadini e i diritti dei lavoratori"

LivornoToday è in caricamento