Cronaca

Asl, sciopero generale mercoledì 1 maggio: garantiti solo i servizi minimi

Agitazione indetta dall'Unione sindacale italiana, coinvolte tutte le categorie. L'azienda ospedaliera: "Ci scusiamo per gli eventuali disagi"

Se il confronto con la Cgil si era concluso positivamente, con l'impegno dell'Azienda Usl Toscana Nord ovest a garantire la copertura del turn over e l'apertura tavoli territoriali per dare risposte concrete soprattutto in tema di occupazione, lo stato di agitazione dei lavoratori del presidio ospedaliero di Livorno prosegue. Dopo quello messo in atto dalla Cisl lo scorso 18 aprile, è infatti l'Unione Sindacale Italiana (Usi) a proclamare uno sciopero generale di tutte le categorie per l'intera giornata o turno di lavoro di mercoledì 1 maggio 2019

Ospedale in scioepro mercoledì 1 maggio: i servizi garantiti

"L'azienda si scusa anticipatamente con i propri utenti per eventuali disagi che si dovessero manifestare a livello sia territoriale che ospedaliero - dicono dall'Asl -. Come previsto dalla normativa vigente, saranno comunque garantiti tutti i servizi minimi essenziali previsti per il settore della sanità e, per quanto riguarda le attività connesse all'assistenza diretta ai degenti, sarà data priorità alle emergenze e alla cura dei malati più gravi e non dimissibili".

A tal proposito, ricordano dall'azienda ospedaliera, i servizi minimi essenziali comprendono:

  • il pronto soccorso e servizi afferenti legati a problematiche non differibili della salute dei cittadini ricoverati (turni dei reparti) e non (di conseguenza anche il personale tecnico per la preparazione dei pasti e degli altri servizi di base)
  • servizi di assistenza domiciliare
  • attività di prevenzione urgente (alimenti, bevande, etc..)
  • vigilanza veterinaria
  • attività di protezione civile
  • attività connesse funzionalità centrali termoidrauliche e impianti tecnologici
  • vari
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asl, sciopero generale mercoledì 1 maggio: garantiti solo i servizi minimi

LivornoToday è in caricamento