rotate-mobile
Cronaca

Sanità in Toscana, l'opinione dei cittadini sul sondaggio Demopolis per LivornoToday

Ecco cosa pensano i toscani dei servizi offerti in regione: giudizio complessivo positivo, ma l'81% chiede di ridurre i tempi delle liste di attesa per visite diagnostiche o specialistiche

Ha interessato oltre 2.500 utenti il sondaggio condotto dall'Istituto Demopolis per le redazioni toscane del gruppo editoriale Citynews, (LivornoToday, FirenzeToday, ArezzoNotizie, PisaToday). Ai cittadini era stato richiesto un parere complessivo sulla sanità regionale, sulla gestione della pandemia e sui servizi sui quali investire, oltre a specifici giudizi su strutture ospedaliere, assistenza domiciliare e campagna di vaccinazione. Ecco, dunque, come hanno risposto i toscani.

Demopolis_Toscana_Today_11_10.001-2 


Il 65%, poco meno di 2 toscani su 3, promuove la sanità regionale, valutando i servizi sanitari con un voto pari o superiore al 6. Insufficiente è invece il giudizio del 35%. È questo il primo dei dati che emerge dal sondaggio sui toscani e la salute (rispetto alla media regionale, il dato cresce di 6 punti in provincia di Pisa, raggiungendo il 71%).

Demopolis_Toscana_Today_11_10.002-2  

Il 53% dei toscani rileva però un peggioramento complessivo dei servizi per la Salute negli ultimi 2 anni: sembra pesare, secondo gli intervistati, la riduzione delle risorse e dei presìdi sul territorio, ma anche l'incremento delle liste d'attesa dovuto alla prolungata emergenza Covid. Per il 37%, invece, nell'ultimo biennio i servizi sono rimasti più o meno invariati, mentre appena per 1 su 10 sono migliorati.

Demopolis_Toscana_Today_11_10.003-2

Chiamati a valutare in dettaglio i servizi, i cittadini, intervistati dall'Istituto Demopolis, promuovono in ampia maggioranza le strutture ospedaliere toscane; l'opinione pubblica si divide invece sui Pronto Soccorso, promossi dal 52% e bocciati dal 45%. Rispetto alla media, il giudizio più critico sui Pronto Soccorso viene rilevato nelle province di Arezzo e Livorno. 

Demopolis_Toscana_Today_11_10.004-2

I mesi trascorsi sono stati caratterizzati quasi integralmente dai problemi legati alla gestione della pandemia da Coronavirus. Secondo il sondaggio Demopolis, il giudizio dei toscani è in chiaroscuro: la maggioranza relativa, il 48%, ritiene che la sanità toscana si sia dimostrata all'altezza della situazione. Il 51%, sia pur manifestando nette criticità sui primi mesi, promuove la gestione della sfida vaccinale a livello regionale, bocciata invece da 4 toscani su 10. 

Demopolis_Toscana_Today_11_10.006-2
Attraverso l'ascolto dei cittadini, l'Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, ha analizzato infine le percezioni e le aspettative dei cittadini. Interessante risulta l'agenda stilata dai toscani per il miglioramento del Servizio Sanitario nella Regione. Sul podio, indicata dall'81%, la richiesta di riduzione delle liste d'attesa per diagnostica e visite specialistiche. Circa i due terzi sollecitano interventi per rafforzare gli organici nella sanità pubblica, con nuove assunzioni. Il 60% chiede di migliorare l'efficienza del Pronto Soccorso, il 53% di potenziare la sanità territoriale. 
 
Nota informativa - Il sondaggio è stata condotto in Toscana dall'Istituto Demopolis dal 6 al 10 ottobre 2021, con metodologia cawi, su un campione stratificato di 2.640 cittadini maggiorenni residenti nella regione, lettori delle testate toscane del gruppo editoriale Citynews. Al campione di rispondenti è stata applicata una ponderazione sulle variabili di quota in relazione al genere, alla fascia di età ed all'area di residenza. Approfondimenti su www.demopolis.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità in Toscana, l'opinione dei cittadini sul sondaggio Demopolis per LivornoToday

LivornoToday è in caricamento