Sgombero Picchetto, l'Unione inquilini: "Trasformare il palazzo in alloggi popolari"

L'organizzazione sindacale scende in campo a tutela delle famiglie chiedendo inoltre la "sospensione degli sfratti esecutivi con forza pubblica"

La mattina del 7 maggio è stato sgomberato il Palazzo del Picchetto in piazza Guerrazzi, occupato da circa 180 persone. "È una decisione presa per ragioni di sicurezza" commentò il questore Lorenzo Suraci affermando come "in quella struttura vengono commessi numerosi reati". Per le famiglie con fragilità si sono subito mossi gli assistenti sociali, come annunciato dal sindaco Nogarin e dall'assessore Apolloni: "I nuclei familiari coinvolti in questa operazione saranno costantemente seguiti dall'amministrazione". Sulla questione è intervenuta anche l'Unione inquilini che ha chiesto uno stop, almeno per quanto riguarda maggio e giugno, riguardo a "a tutte le esecuzioni di rilascio con forza pubblica che riguardano famiglie sfrattate ed esecutate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Riqualificare il Picchetto con alloggi a canone concordato" 

La soluzione proposta dall'organizzazione sindacale è quella di una trasformazione totale del palazzo del Picchetto e che questo venga destinato alle famiglie in difficoltà: "Chiediamo al sindaco di attivarsi per effettuare l'acquisizione gratuita in proprietà dell'ex caserma, per assoggettarla a un piano di riqualificazione non oneroso per il Comune e che al contempo garantisca il mantenimento della proprietà pubblica, per la conservazione dei beni culturali presenti nel picchetto ufficiali, per adibire questo importante edificio ad alloggi a canone concordato e a locali destinati ad attività non residenziale. Da tempo i sindacati casa hanno fornito al sindaco e all'assessore all'urbanistica Aurigi un dossier dettagliato che illustra operazioni analoghe condotte in alcune grandi città, per trasformare strutture inutilizzate in abitazioni a costi popolari e sostenibili, con affidamento a tempo determinato di una parte degli edifici da ristrutturare, senza alcuna alienazione di beni comuni". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rosignano, tromba d'aria scoperchia case e devasta il Circolo Canottieri: diversi feriti. Video

  • Scuola, vietato ammalarsi: il protocollo Covid "imprigiona" le famiglie. Le mamme: "Servono test più rapidi e meno invasivi"

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse a Livorno venerdì 25 settembre: previsti temporali, vento e mareggiate

  • Terremoto Livorno, cda dimissionario: i soci isolano Navarra, il futuro è un'incognita. E il presente una vergogna

  • Caos Livorno, Spinelli attacca: "Cacciato da tifosi e stampa. Tornerò nel calcio, ma non qui"

  • Iti Galilei, anche un insegnante positivo al Coronavirus: quarantena per 200 persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento