Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Parco del Mulino, boom di ordinazioni dopo il grido di allarme: "Onda solidale travolgente, siamo commossi"

La cooperativa sociale, costretta a fare i conti con la crisi causata dalla chiusura del Ca'Moro e della pizzeria, aveva lanciato nei giorni scorsi un appello alla cittadinanza per evitare la chiusura

"Prendete una pizza da noi, rischiamo la chiusura". Un appello, quello lanciato nei giorni scorsi dal Parco del Mulino, cooperativa sociale che offre sostegno ed opportunità lavorative alle persone diversamente abili, che non è rimasto inascoltato. Sono state infatti decine e decine le chiamate ricevute dalla pizzeria nel weekend appena trascorso, tanto che il locale, piacevolmente sorpreso dall'inatteso picco di ordinazioni, ha dovuto declinare le richieste di alcuni clienti, annunciando di essere ormai al completo. "È stata una cosa fantastica, incredibile: siamo commossi dal calore che abbiamo ricevuto", afferma Marco Paoletti, responsabile del Parco.

Parco del Mulino, Paoletti: "Cuore immenso dei livornesi, siamo commossi per l'affetto ricevuto"

"È stato qualcosa di meraviglioso - racconta Paoletti a LivornoToday -, su Facebook ci siamo addirittura dovuti scusare di non essere riusciti a rispondere a tutte le chiamate e a tutte le richieste. Siamo stati travolti da un'onda solidale, è stato bellissimo. Non ci aspettavamo una risposta di questo genere, siamo quasi increduli. Da fare due pizze a sera siamo passati a farne 90. Siamo veramente commossi, ora speriamo che quest'onda non si esaurisca ma si protragga anche nelle prossime settimane. Ci hanno contattato addirittura canali nazionali, abbiamo ricevuto un'attenzione mediatica inattesa che ci fa estremamente felici".

"Adesso - ha aggiunto Paoletti - ci stiamo riorganizzando per poter soddisfare tutti i clienti e per far fronte a questa impennata di richieste. Da lunedì, ad esempio, faremo partire una campagna che abbiamo denominato 'Regala una pizza che fa la differenza', attraverso cui, tramite una donazione, sarà possibile avere un buono pizza da utilizzare quando riapriremo il locale. A partire dalla prossima settimana, oltre che il venerdì, il sabato e la domenica, saremo poi aperti con l'asporto anche il giovedì e ci stiamo organizzando con LivornoDelivery, che ci ha dato una grossa mano in questi giorni, e con dei rider per ottimizzare il nostro servizio con la consegna a domicilio. Per tutto questo - ha concluso Paoletti - voglio ringraziare i livornesi: hanno dimostrato di avere un cuore immenso e di apprezzare davvero il nostro progetto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco del Mulino, boom di ordinazioni dopo il grido di allarme: "Onda solidale travolgente, siamo commossi"

LivornoToday è in caricamento