menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

Oltrepassato il limite di 5kg a testa di pescato, i due sono stati sanzionati dalla capitaneria di porto al rientro in banchina. Sequestrata anche l'attrezzatura

Li hanno attesi al rientro in banchina, certi di sorprenderli con una quantità di pescato oltre il limite consentito. E, quando hanno fermato la barca di un noto pescatore livornese, uscito per una battuta notturna insieme ad un'altra persona, gli uomini della capitaneria di porto hanno effettivamente riscontrato quanto si attendevano. Nelle ghiacciaie, i militari hanno trovato 48 chili di orate appena pescate con la canna al largo del litorale sud di Livorno: una quantità eccessiva, considerando che il limite massimo è di 5 kg a testa, che ha fatto scattare una multa da 4mila euro a testa oltre al sequestro dell'attrezzatura da pesca, per altro di altissima gamma. 

sequestro orate 1-2

Sequestrato, ovviamente, anche il pescato che, riconosciuto commestibile dai veterinari dell'Asl, è stato consegnato alla Caritas di Livorno. Al proprietario della barca, per il momento, non è stata invece contestata nessuna infrazione per le particolari restrizioni attualmente relative alla "zona rossa": essendo infatti un atleta tesserato di alto livello, l'uomo ha giustificato le sue uscite con la necessità di allenamenti pre-gara. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Panettone World Championship 2021, Lorenzo Cristiani vola in semifinale: "Soddisfazione enorme, risultato da condividere con l'intera famiglia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento