Crisi commercio, Amadio (FdI) scrive a Conte: "Anno fiscale bianco e liquidità immediata per le partite Iva"

La petizione, lanciata dall'esponente di Fratelli d'Italia insieme a Lino Ricchiuti, ha già raccolto più di 700 adesioni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

Riceviamo e pubblichiamo integralmente un comunicato di Marcella Amadio, esponente di Fratelli d'Italia, sulla necessità di predisporre interventi specifici in favore delle partite Iva.

"Insieme a Lino Ricchiuti, vice Responsabile Nazionale imprese e mondi produttivi, con delega alle partite Iva, ho predisposto un petizione popolare, indirizzata al premier Giuseppe Conte, in favore delle partite Iva, per chiedere l'anno fiscale bianco e liquidità immediata. La petizione ha raccolto più di 700 adesioni da parte di partite iva del territorio livornese e della provincia. Riteniamo che l'anno fiscale bianco sia necessario per dare ossigeno alle imprese, l'azzeramento delle imposte è fondamentale per evitare che chiudano per sempre. Il Coronavirus ha ucciso, purtroppo, migliaia di vite umane, ma ha anche inferto un colpo mortale a molte piccole e medie attività, riducendole allo stremo".

"Dal governo una vergognosa elemosina"

"È bene ricordare che sono proprio le piccole e medie attività a costituire la struttura portante della nostra economia. Servono, pertanto, interventi poderosi. Nel Regno Unito, in Germania ecc..., i lavoratori autonomi e le Società di persone hanno ricevuto contributi importanti. In Italia, invece, sono stati elargiti, e neanche a tutti, 600 euro, una vergognosa elemosina, neanche sufficiente per pagare le bollette. Oltre all'anno fiscale bianco e una liquidità immediata, Fratelli d'Italia ha anche proposto una sanatoria al 10-15%  di tutti gli arretrati. La priorità, per il Governo, dovrebbe essere quella di evitare il gravissimo pericolo di desertificazione del tessuto produttivo ed economico italiano. Purtroppo, per Giuseppe Conte, sembra, invece, che le priorità siano il bonus sui monopattini, la lievitazione delle poltrone delle società pubbliche e la sanatoria dei migranti".                                                                      

Torna su
LivornoToday è in caricamento