rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Centro / Piazza Attias

Attias, commercianti uniti per rianimare la piazza: "Vogliamo riportare le famiglie in città e dare un segnale positivo"

Eventi al sabato pomeriggio, il primo nel weekend di Halloween, con spettacoli e animazione per bambini: un'idea nata da Coffe Square 33, Torteria Attias, Ottica Mugnai, E3, NineTnine, Toffee&Coffe, Crema&cioccolato

Hanno deciso di mettersi insieme e darsi da fare, in proprio, per far rivivere un centro "sempre più desolato". A partire da piazza Attias, dove si trovano le loro attività commerciali, con il chiaro intento di "riportarci le famiglie che sono il più grande deterrente contro il degrado" e la speranza che qualche altra realtà si aggiunga cammin facendo, contando magari in futuro su un aiuto dell'amministrazione comunale. Intanto, con una serie di iniziative ed eventi che animino i sabato pomeriggio (il primo sarà il 30 ottobre a tema Halloween, a giorni il calendario comopleto, ndr), sono pronti a partire in sette: Coffe Square 33, Torteria Attias, Ottica Mugnai, E3, NineTnine, Toffee&Coffe, Crema&cioccolato. Tutte attività diversificate, dai bar alla gelateria fino al negozio di abbigliamento o di oggettistica. ma con un unico proposito: "Fare qualcosa per questa piazza - dicono - e più in generale per questa città. Veniamo da un anno e mezzo particolarmente complicato e vogliamo lanciare un segnale positivo".

Mosconi (Coffe Square 33): "Le famiglie il miglior deterrente contro il degrado"

Tra i promotori dell'iniziativa c'è Luca Mosconi, titolare del bar Coffe Square 33, tra i più attivi e convinti nel voler dare un'identità a una piazza da recuperare. "Soltanto riportando le famiglie in questa piazza possiamo combattere il degrado - dice -. Questo è un naturale centro di aggregazione che però deve essere valorizzato e non abbandonato. Ecco perché noi commercianti abbiamo deciso di metterci insieme, creando qualcosa che spinga le famiglie a vivere la piazza e sia funzionale alle nostre attività. Ogni sabato proporremo dunque eventi e iniziative per i più piccoli ma non solo, nella speranza di stimolare anche altre realtà". E, perché no, coinvolgere le istituzioni. "Per ora facciamo tutto da soli, a spese nostre -  conclude Mosconi -, ma è chiaro che sarebbe auspicabile un interessamento delle istituzioni così come c'è stato per altri quartieri".

attias-3

Battini (E3): "Col Covid la vita è cambiata, vogliamo riportare la gente in città"

"Ci sentiamo un po' abbandonati - aggiunge Alessandra Battini del negozio di abbigliamento E3 -, non pretendiamo chissà cosa ma magari un contributo per gli investimenti fatti... La vita dopo il lockdown è cambiata e col Covid sono cambiate le abitudini delle persone che adesso frequentano molto meno il centro città, ormai desolato, preferendo magari una passeggiata sul mare. E invece noi vogliamo riportare qui le famiglie, offrendo loro momenti di socialità e un punto di ritrovo". 

Mugnai: "Creare un punto d'incontro e condividere energie positive"

"È stato un periodo traumatico per tutti - spiegano Daniele Mastalli e Sandra Marrucci del bar Toffe&coffe - e per questo vogliamo lanciare un segnale di positività, ripartendo con serenità e, in maniera anche divertente, alleggerendoci un po' da questo clima". "Con tanto entusiasmo - conclude Barbara Mugnai, titolare dell'omonimo negozio d'ottica - proviamo a ravvivare una piazza che è bella ma trascurata. Noi non ci siamo mai demoralizzati, neppure nel periodo più difficile della pandemia. Il nostro obiettivo è creare un punto d'incontro e condividere energie positive, una sorta di piccolo villaggio. Se poi si dovesse allargare tanto meglio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attias, commercianti uniti per rianimare la piazza: "Vogliamo riportare le famiglie in città e dare un segnale positivo"

LivornoToday è in caricamento