Piazza Garibaldi, violenta rissa in strada con mazze e bottiglie: due arresti

Sette le persone coinvolte tra Scali delle Cantine e piazza Garibaldi, decisivo l'intervento dei carabinieri

Una rissa con bottiglie di vetro e una mazza ha visto protagoniste 7 persone nella zona tra Scali delle Cantine e Piazza Garibaldi e due di loro sono state arrestate dai carabinieri. A dare l'allarme è stato un cittadino che, intorno alle 21, ha chiamato i militari perché nella zona alcune persone si stavano picchiando usando come armi bottiglie di vetro e un bastone. Sul posto sono prontamente intervenuti i carabinieri della Sezione Radiomobile e della Stazione Livorno Porto che sono riusciti a fermare due uomini originari del Gambia, uno di loro al momento del fermo aveva ancora in mano il bastone con cui aveva ferito il connazionale. Gli altri coinvolti nella rissa, tutti presumibilmente di origine africana, all'arrivo dei carabinieri si sono dati alla fuga. I due erano già noti alle forze dell'ordine e con precedenti in materia di stupefacenti e reati contro il patrimonio. Dopo una notte trascorsa in camera di sicurezza, a seguito dell'udienza di convalida, uno dei due è stato trasferito in carcere, mentre l'altro è stato posto agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rosignano sotto osservazione famiglia di Casalpusterlengo. Il sindaco: "Situazione tranquilla"

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

  • Minacciata con un coltello nel parcheggio del Parco Levante

  • Coronavirus, all'isola d'Elba due famiglie cinesi in quarantena volontaria: "Situazione sotto controllo"

  • Tragedia all'Isola d'Elba, 84enne muore dopo una caduta dal terrazzo della sua abitazione

Torna su
LivornoToday è in caricamento