menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza della Repubblica, auto pirata investe sulle strisce madre e figlio di 6 anni. L'appello: "Aiutateci a trovarla"

L'episodio è avvenuto intorno alle 8 di giovedì 17 settembre: "Se qualcuno avesse preso il numero di targa o assistito all'investimento si faccia avanti"

Un grande spavento, il timore che il suo piccolo potesse essersi fatto male e la frustrazione di chi, laureata in legge, non si capacita invece di come la si possa infrangere gravemente senza tuttavia preoccuparsene troppo. Come la persona che giovedì scorso 17 settembre, intorno alle 8, l'ha investita mentre attraversava sulle strisce pedonali con il figlio di sei anni, dandosi alla fuga senza fermarsi per prestare loro soccorso. A raccontare a LivornoToday la propria disavventura è Martina Schirru, 37enne avvocato livornese, vittima di un investimento in piazza della Repubblica fortunatamente senza gravi conseguenze.

"Stavo portando mio figlio a scuola in bicicletta - attacca Martina - e quando sono arrivata alle strisce pedonali che portano in via Grande ho visto un'auto provenire dal Pontino. Era lontana, procedeva a velocità ridotta e chi guidava stava guardando nella mia direzione: ecco perché ho attraversato, sulle strisce, ma in un attimo mi sono trovata a terra con mio figlio. Fortunatamente sono abituata a mettergli sempre il casco e le protezioni hanno evitato conseguenze peggiori".

Nella caduta, il piccolo ha riportato comunque un lieve trauma cranico, mentre la mamma è stata refertata in pronto soccorso anche con un trauma cervicale. "Intanto volevo ringraziare le persone che si sono fermate a prestare soccorso, compreso un dottore di passaggio che ci ha prima tranquillizzato e poi chiamato il 118 - racconta ancora Martina -. Dell'investitore invece non so niente, è fuggito subito dopo".

Presentata comunque una denuncia contro ignoti, nella speranza di risalire all'auto pirata e a chi la guidava, Martina si è quindi rivolta anche a LivornoToday per lanciare un appello: "Se qualcuno avesse assistito all'incidente e magari fosse riuscito a prendere la targa si faccia avanti. In zona ci sono le telecamere e spero che i carabinieri, vedendo i filmati, possano risalire alla macchina e al guidatore".

Per eventuali segnalazioni in merito alla vicenda raccontata nell'articolo è possibile contattare direttamente la nostra redazione all'indirizzo email redazione@livornotoday.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piatti locali, la ricetta delle telline alla livornese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento