Allarme bomba in piazza Roma: ma il pacco sospetto è un finto ordigno

Fatto brillare un contenitore per il vino dotato di innesco rivelatosi poi falso. Momenti di apprensione risolti dal pronto intervento degli artificieri

Attimi di paura intorno alle 10 di questo lunedì 18 febbraio in piazza Roma per un pacco sospetto che ha fatto immediatamente scattare l'allarme bomba. A notare il presunto ordigno, un contenitore per il vino dotato di falso innesco e lasciato sopra la buca delle lettere accanto al panificio Nencioni, è stata una persona di passaggio che ha prontamente avvisato il 113. Immediato l'arrivo sul posto degli agenti delle volanti e della squadra antiterrorismo che, dopo aver fatto allontanare i curiosi, hanno atteso l'arrivo degli artificieri. Dopo una prima ispezione per capire di cosa si potesse trattare e la meticolosa preparazione per la messa in sicurezza dell'area e delle persone, gli artificieri hanno indossato casco e scudo di ordinanza per rimuovere il pacco sospetto, posizionarlo in strada e farlo brillare. È stato a quel punto che si è avuta la definitiva certezza che non si trattase di una bomba ma, presumibilmente, di uno stupido scherzo. Dal finto ordigno, infatti, sono saltati fuori soltanto pezzi di carta e volantini pubblicitari, e la situazione è via via tornata alla normalità. "Per fortuna nessuno si è fatto male - il commento dei curiosi rimasti a osservare fino al termine delle operazioni -. Certo uno scherzo di cattivo gusto e chi lo ha fatto ha sicuramente dei problemi perché non si rende conto di cosa ha smosso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia: barche, biciclette e bottiglie sul fondale dei fossi più puliti. Le foto

  • Coronavirus Livorno, 3 morti e 9 nuovi positivi tra città e provincia: il bollettino di sabato 4 aprile

  • Coronavirus, autocertificazione per "matrimonio": Nicola e Virginia sposi con la mascherina

  • Coronavirus Livorno, ecco come richiedere il buono spesa. Salvetti: "Disponibile per il weekend"

  • Coronavirus: approvato l'uso del Ruxolitinib, il farmaco sperimentato a Livorno

  • Coronavirus, traffico di gente in via Cairoli ripreso da un autista "sceriffo". Video

Torna su
LivornoToday è in caricamento