menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia la moglie davanti ai figli minorenni e minaccia di morte i suoceri: allontanato

Per l'uomo è scattato il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna e dai suoi familiari

Avrebbe maltrattato e picchiato la moglie davanti ai figli minorenni e non contento se la sarebbe presa anche con i suoceri minacciandoli di morte. Per questi motivi il tribunale di Livorno ha emesso un'ordinanza che impone a un 38enne italiano il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna e dai suoi genitori. 
A far luce sulla difficile situazione familiare sono stati i servizi sociali che avevano notato comportamenti anomali da parte di uno dei due figli della coppia durante le ore di scuola. Il tribunale per i minori di Firenze ha avviato le indagini che hanno portato inizialmente a indagare in stato di libertà l'uomo per il reato di maltrattamenti in famiglia.
Successivamente la squadra mobile è riuscita a delineare un quadro familiare drammatico e violento. Oggetto delle ire dell'uomo, spesso sotto l'effetto di sostanze alcooliche, era quotidianamente la moglie, picchiata e perseguitata anche sul luogo di lavoro. La donna era costretta a subire continue aggressioni fisiche con schiaffi, pugni e calci, oltre che subire la distruzione del mobilio e delle suppellettili di casa. Il marito inoltre la costringeva a subire aggressioni verbali, oltre che opprimenti sopraffazioni morali, che la costringevano in una costante condizione di ansia, paura e soggezione sia fisica che morale, impedendole di frequentare le proprie amicizie e i propri familiari. 

Elba, picchia la moglie e i suoi familiari: arrestato

Tale intollerabile situazione, protrattasi sin dal 2015, ha portato la vittima, nei primi mesi del 2019, ad allontanarsi dall'abitazione coniugale con i figli durante l'assenza del marito, trovando rifugio dai genitori, i quali, a loro volta, sarebbero stati oggetto di aggressioni fisiche e minacce, nonostante le loro precarie condizioni di salute. Grazie alla conclusione delle indagini, il 38enne dovrà attenersi scrupolosamente alle prescrizioni impostegli quali il divieto di avvicinarsi a tutti i luoghi frequentati dalla donna e dai suoi parenti, mantenendo una apprezzabile distanza da essi e comunque non inferiore a 300 metri, evitando in ogni caso incontri anche fortuiti con essa, oltre al divieto di comunicare con qualsiasi mezzo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ctt Nord, "Pensiero di Natale", premiate 120 classi livornesi. Foto

Giardino

Piante d'appartamento antimuffa: come eliminare l'umidità in casa

Attualità

Polizia, il nuovo questore si presenta alla città: "Comprensione e umanità, il territorio non si controlla militarizzandolo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento