rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Piombino | Arrestato minorenne già indagato per furti, risse ed estorsioni: era il terrore dei coetanei

Il ragazzo, non ancora maggiorenne, con le sue angherie si era 'guadagnato' la fame di prepotente anche tra alcuni adulti. Trasferito nel carcere minorile di Firenze, al momento dell'arresto si è mostrato collaborativo

In passato era già stato indagato per rissa, lesioni personali, furto, estorsione e spaccio di sostanze stupefacenti. Negli ultimi tempi, poi, si era reso responsabile di diverse azioni criminose, arrivando letteralmente a terrorizzare non solo i suoi coetanei, ma in qualche caso anche gli adulti, forte di una certa fama di "persona poco raccomandabile" guadagnata con le sue prepotenze. E propri in relazione a uno degli ultimi episodi che lo avevano visto protagonista, nel pomeriggio di venerdì 21 settembre un minorenne residente nel comune di Piombino è stato arrestato dagli agenti del commissariato di polizia su ordine della procura del tribunale per i minorenni di Firenze.

Le indagini, coordinate direttamente dal procuratore Antonio Sangermano, hanno evidenziato "gravi indizi di colpevolezza" che, uniti ai numerosi precedenti di polizia ed al pericolo di reiterazioni di altri reazti, hanno convinto il gip dell'opportunità di richiedere la misura cautelare in carcere, con il trasferimento del ragazzo, non ancora diciottenne, all'Istituto per minorenni di Firenze. Al momento dell'arresto, il giovane si sarebbe mostrato sorpreso dell'intervento della polizia e ignaro dei motivi. Spiegatagli la questione, si è tuttavia mostrato collabrativo con i poliziotti, non opponendo loro alcuna resistenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piombino | Arrestato minorenne già indagato per furti, risse ed estorsioni: era il terrore dei coetanei

LivornoToday è in caricamento