Cronaca Piombino

Piombino, ruba il cellulare di un medico al pronto soccorso: 33enne denunciato

L'uomo aveva accompagnato un connazionale a farsi medicare e notando lo smartphone incustodito lo ha sottratto. La sua fuga però è durata poco ed è stato fermato dai carabinieri

Ha rubato un cellulare dell'Asl in uso un medico del 118 in servizio al pronto soccorso di Piombino, ma è stato subito preso dai carabinieri che hanno denunciato per furto aggravato un 33enne di origine rumena. L'uomo, accompagnando un connazionale a farsi medicare, ha notato lo smartphone lasciato incustodito e con un gesto repentino lo ha sottratto dalla sala "triage" per poi allontanarsi frettolosamente. Immediata la segnalazione ai militari dell'Arma che in poco tempo si sono recati a casa del 33enne dopo aver localizzato il dispositivo poi restituito al legittimo proprietario. 

Contemporaneamente a quest'ultima operazione, i carabinieri, nei primi giorni di ottobre, hanno intensificato i controlli del territorio con 46 pattuglie fermando 151 persone e 96 veicoli. Al termine degli accertamenti, una donna piombinese è stata denunciata per aver violato il divieto di accesso in aree urbane (dacur, ndr) avendo stazionato in un esercizio pubblico. Inoltre un uomo di nazionalità tunisina è risultato inottemperante all'ordine di lasciare il territorio nazionale e per questo è stato segnalato all'autorità giudiziaria per l'avvio dell'iter amministrativo finalizzato alla sua definitiva espulsione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piombino, ruba il cellulare di un medico al pronto soccorso: 33enne denunciato

LivornoToday è in caricamento