rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca

Piscine comunali, alla Livorno Aquatics la gestione unica degli impianti Camalich-Neri e Bastia

La società si è aggiudicata l'appalto con un'offerta migliore della Virtus Buonconvento. Franceschi: "Pronti per questa nuova avventura e a riprendere con l'agonismo"

Le piscine comunali Camalich-Neri e la Bastia hanno un nuovo gestore: la Livorno Aquatics, ovvero la società nata nel 2020 dalla fusione di Nuoto Livorno e Team Acqua Sport. Nella mattina di ieri, martedì 30 agosto, si è infatti svolta la seduta pubblica durante la quale sono state svelate le offerte economiche presentate da Virtus Buonconvento, che aveva gestito gli impianti negli ultimi due anni, e dalla società livornese. Quest'ultima, secondo la commissione giudicante, ha presentato l'offerta migliore e adesso, in base al contratto di gara, potrà gestire le piscine per sei mesi rinnovabili per altri sei, oltre a un'eventuale ulteriore proroga di altri 180 giorni.

"Siamo felici di intraprendere questo nuovo percorso che ha una dimensione più sociale e territoriale e che affiancherà l'agonismo - dice a LivornoToday Stefano Franceschi, tecnico federale nonché uno dei tre soci fondatori di Livorno Aquatics insieme a Riccardo Balzano e Tommaso Morini -. Speriamo di essere operativi il prima possibile, ovvero per la metà di settembre". Affidato a un post Facebook il commiato della Virtus Buonconvento che ha ringraziato tutti coloro che hanno frequentato le piscine: "Siamo felici di aver contribuito alla riapertura degli impianti - si legge nel post -. Sono stati due anni belli, impegnativi ma anche divertenti. Buona fortuna ai nuovi gestori". 

Livorno Aquatics: "Speriamo di ripartire entro la metà di settembre"

Pulizie, sorveglianza, manutenzione, segreteria, sicurezza. Saranno questi i servizi che dovranno essere garantiti insieme alla gestione dei corsi di nuoto. "Una dimensione più sociale e territoriale della nostra società - spiega Franceschi - per la quale l'agonismo resta, ovviamente, fondamentale. La speranza è che gli ottimi risultati ottenuti dai nostri atleti agli ultimi campionati europei incentivino le persone a riempire le piscine ed anche per questo vogliamo riaprire il prima possibile, ovvero entro la metà di settembre". "Siamo pronti - continua Franceschi - a dare continuità al lavoro svolto in questi anni da Virtus Buonconvento e a onorare gli impegni presi, così come previsto dal contratto, anche con i 13 dipendenti ex Officine dello Sport che manterranno quindi il loro posto. Appena ci consegneranno le chiavi faremo un sopralluogo per capire meglio quale eventuali interventi saranno necessari, ma mi auguro che si riesca ad essere operativi nel giro di due settimane". Una gestione che, dando per scontato il rinnovo dopo i primi sei mesi, durerà almeno un anno e probabilmente anche un anno e mezzo. "Poi, per il bene di tutto il movimento - conclude Franceschi -, speriamo che il Comune riesca a procedere nella trattativa con la Federazione per la trasformazione delle piscine in un centro federale". 

Virtus Buonconvento: "Due anni vissuti appassionatamente"

Sentito il saluto della Virtus Buonconvento, la società senese che attraverso i social traccia un bilancio di questi due anni vissuti a Livorno contornati anche dal Covid: "Prima, durante e dopo la pandemia abbiamo tutti quanti, utenti e personale impegnato nei vari servizi, cercato di dare un contributo affinché lo sforzo di voler riaprire le piscine non fosse stato vano - si legge nel post -. Crediamo di esserci riusciti, attraverso un impegno corale notevole dove l'ascolto reciproco, il venirsi incontro e l'aiutarsi vicendevolmente sono stati fondamentali. È stata una bella avventura, in un momento storico particolare, vissuta nel modo migliore con cui avremmo potuto viverla: appassionatamente. Fin dal primo giorno ognuno di noi ha messo dentro, oltre all'impegno a favore della comune causa delle nostre piscine di Livorno e alla tradizionale ed indiscutibile professionalità, anche una calorosa passione". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscine comunali, alla Livorno Aquatics la gestione unica degli impianti Camalich-Neri e Bastia

LivornoToday è in caricamento