Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca

Piscine comunali Camalich e Bastia, asta pubblica per l'affidamento dei bar

La durata della concessione sarà di un anno, numerosi gli obblighi previsti per chi risulterà vincitore

Il Comune di Livorno ha deciso di indire una procedura per l'affidamento della gestione dei bar delle piscine comunali Camalich e Bastia. Il criterio scelto è quello dell'offerta al rialzo sul prezzo a base d'asta, per mezzo di offerte segrete da confrontarsi col prezzo base indicato nell'avviso. La durata della concessione sarà di un anno a partire dalla sottoscrizione del verbale di consegna dei locali. Questi i canoni a basae d'asta: 

  • Bastia: 5.006,28 euro annui (oltre a Iva al 22%), 417,19 euro mensili (oltre a Iva 22%); 
  • Camalich: 11.627,91 euro annui (oltre a Iva al 22%), 968,99 euro mensili (oltre a Iva al 22%). 

Il pagamento del canone avverrà in 3 rate quadrimestrali (con scadenza a gennaio, maggio, settembre) dietro emissione di fatture da parte del Comune. Nella determina pubblicata dall'Ufficio Sport e impianti sportivi, tra i vari obblighi che i gestori dovranno rispettare, spiccano: 

  • l'apertura al pubblico dei bar deve essere assicurata con orario almeno corrispondente a quello di apertura delle piscine; 
  • il divieto di installazione di dispositivi elettronici finalizzati al gioco d'azzardo; 
  • la realizzazione, a proprie spese, delle opere di allestimento dei locali; 

Per partecipare alla gara sono, inoltre, richiesti i seguenti requisiti: 

  • iscrizione nel Registro delle Imprese alla competente Camera di Commercio per attività attinenti la somministrazione alimenti e bevande da almeno 12 mesi alla di pubblicazione del bando;
  • non avere situazioni debitorie con l'amministrazione comunale al momento di presentazione della domanda. 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscine comunali Camalich e Bastia, asta pubblica per l'affidamento dei bar
LivornoToday è in caricamento