Piscine comunali, Sport Management in liquidazione. Salvetti: "Gestione diretta del Comune per riaprire entro fine settembre"

Le strutture di via Allende e via Mastacchi sono chiuse dallo scorso 5 marzo. Il sindaco: "Assegnazione stagionale e nuovo bando di concessione le prossime tappe"

Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti alla Camalich di Livorno (foto d'archivio)

Riaprire le piscine entro la fine di settembre. Resta questo l'obiettivo dell'amministrazione comunale, intenzionata a sbloccare nel più breve tempo possibile la situazione di impasse relativa agli impianti di via Allende e via Mastacchi, chiusi ormai dallo scorso 5 marzo. Le difficoltà economiche conseguenti l'emergenza Covid accusate da Sport Management, l'azienda veronese che ha attualmente in gestione le piscine comunali, hanno infatti fin qui impedito la riapertura delle due strutture. Ecco così che il Comune, attraverso un impegno economico di 75.000 euro, ha deciso di intervenire muovendosi parallelamente su tre fronti: gestione diretta delle piscine per un mese, ricerca di un gestore a cui affidare un'assegnazione stagionale e stesura di un nuovo bando di concessione.

Salvetti: "Riaprire il prima possibile per dare una risposta ai livornesi"

Ad illustrare il piano dell'amministrazione comunale, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Civico nella mattina di giovedì 17 settembre, è stato il sindaco Luca Salvetti che ha anche la delega allo Sport  Insieme a lui l'avvocato Susanna Cenerini e la dirigente comunale Barbara Cacelli.

conferenza piscine-2

"Nel quadro che si è venuto a creare con il Covid, unito a una convenzione approssimativa e a un atteggiamento non conciliatorio da parte delle società che si sono susseguite nei rapporti con l'amministrazione - ha detto il sindaco -, le piscine, se non fosse stato per la caparbietà dell'amministrazione, sarebbero riaperte forse nel 2021, se non nel 2022. Negli ultimi tre mesi, invece, abbiamo lavorato assiduamente, in particolar modo a partire dal primo settembre, giorno in cui gli impianti avrebbero dovuto riaprire, per trovare il bandolo della matassa".

"Nella giornata di ieri (mercoledì 16 settembre, ndr) - ha proseguito il sindaco - Sport Management ha nominato il liquidatore e con lui ci confronteremo per capire come procedere. Per adesso, per motivi di straordinaria emergenza, noi come amministrazione comunale ci siamo sostituiti al gestore. Ci aspettiamo da parte loro una collaborazione, altrimenti, nel caso in cui gli accordi presi dovessero venir meno, potremmo anche richiedere la risoluzione del contratto per inadempienza, ma è una strada che vorremmo evitare: si tratta di una procedura che richiede infatti tempo, mentre noi vogliamo riaprire le piscine il prima possibile".

"Qui si allenano professionista e molte società, un patrimonio da non perdere"

"Nelle nostre strutture - ha sottolineato Salvetti - si allenano professionisti ed operano numerose società che, in assenza di risposte, saranno costrette a guardarsi altrove: questa, per la nostra città, sarebbe una grave perdita, anche in prospettiva. Per questo non possiamo più perdere tempo e già nella mattina di venerdì 18 settembre faremo un primo sopralluogo per verificare la situazione degli impianti. Il nostro primo obiettivo è la riapertura della piscina Camalich e della palestra della Bastia, dopo di che, se l'affluenza dovesse tornare a quella dei livelli pre-Covid, procederemo alla riapertura dell'altra piscina".

"Per il futuro - ha concluso il sindaco - dobbiamo trovare nuove soluzioni. Vorremmo far nascere a Livorno un centro tecnico federale di nuoto, altrimenti dovremo instaurare con il privato un rapporto diverso, cancellando le debolezze di queste convenzioni e dandogli la possibilità di gestire le piscine senza dover andare in affanno dopo poco tempo. Adesso, però, dobbiamo dare una prima risposta immediata: a chiedercelo è la gente di Livorno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(nella foto in apertura un allenamento di Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti alla Camalich di Livorno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caos Livorno, inizia l'esodo dei giocatori: Mazzarani, Maestrelli e Kasa i primi a lasciare il Coni

  • Chef sorpreso nella sua villetta con oltre 8 kg di marijuana e 700 piante di canapa indiana: 46enne arrestato. Foto e video

  • Caos Livorno, Ghirelli (presidente Lega Pro): "Spinelli deve fare un passo avanti, è l'unico che può salvare il club"

  • Caos Livorno | Fideiussione in ritardo, Navarra si tira fuori: "Stanco di CereaBanca e di Spinelli. Paghino loro, io vado in tribunale"

  • Coronavirus Livorno, esercizi commerciali di vendita al dettaglio aperti dalle 6 alle 22: l'ordinanza di Salvetti

  • Coronavirus: 45 nuovi positivi tra Livorno e provincia, 581 in Toscana. Il bollettino di giovedì 15 ottobre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento