rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

Pizzarotti-Nogarin, ex amici contro: "Scappi in Europa, piegato alla Casaleggio". "Traditore, ammicchi al Pd"

Guerra social tra i due sindaci: il primo cittadino di Parma attacca sull'inceneritore, quello di Livorno replica: "Rosichi, ti sei arreso"

C'eravamo tanto amati. Potremmo usare il titolo del celebre film di Ettore Scola per riassumere il rapporto tra il sindaco uscente di Livorno Filippo Nogarin e quello di Parma Federico Pizzarotti. Sembrano lontani i tempi nei quali i due si stimavano e si appoggiavano nelle battaglie in difesa della propria città. Da quando il primo cittadino emiliano ha deciso di lasciare il Movimento 5stelle per fondare Italia in Comune tra i due non corre certo buon sangue, per usare un eufemismo. Ne sono la riprova le parole, ma sarebbe più giusto dire le accuse, che lo stesso Pizzarotti ha lanciato nei confronti di Nogarin, prima nella sua discesa a Livorno per sostenere Carina Vitulano (sabato 4 maggio, ndr), poi attraverso Facebook: "Se un sindaco ha fatto bene si ricandida, non scappa", dice Pizzarotti in riferimento alla decisione di Nogarin di correre per le elezioni europee.

La battaglia sull'inceneritore

L'attenzione si sposta sull'inceneritore e Pizzarotti incalza, "Nogarin ha allungato la vita di un inceneritore che doveva essere già spento nel 2017 - spiega il sindaco di Parma orima di ribadire il concetto sui social - e ora pubblicizza date di chiusura future che sa meglio di me possono benissimo cambiare". Non solo: da Livorno in Comune assicurano come "l'impatto negativo dello spegnimento dell'inceneritore per la manutenzione, ritardato al 2019 anziché effettuato lo scorso anno, si vedrà nel bilancio di quest'anno".

Accuse, tutte, che il diretto interessato Filippo Nogarin, ha rispedito al mittente attraverso Twitter: "Evidentemente rosica perché io in cinque anni ho portato avanti con determinazione la battaglia per lo spegnimento dell'inceneritore, mentre lui si è arreso alla prima difficoltà. Questione di carattere". 

Pizzarotti: "Caro Nogarin, ti sei piegato alla Casaleggio"

Poteva essere finita qui la querelle? Assolutamente no. Pizzarotti infatti non ci sta a passare per uno che si arrende subito e, dalla sua Fanpage, controribatte: "Caro Filippo Nogarin, parlare di carattere quando ti sei piegato per 5 anni alla Casaleggio anteponendo il partito agli interessi dei livornesi fa ridere anche i Cuor di Leone. Ti candidassi ancora a sindaco avresti un amaro risveglio il 26 maggio, ma non lo fai per paura. Lascia perdere il carattere che non hai mai avuto, evita di attaccare la persona, entra nel merito di quello che ho detto". 

Nogarin: "Hai tradito il programma inseguedo l'elettorato del Pd"

Dure parole alle quali Nogarin ha nuovamente risposto: "Da sindaco hai continuamente 'tradito' il programma 5 stelle per accaparrarti l'elettorato Pd. Io invece, fiero delle mie convinzioni politiche e del non essermi mai piegato a nessuno, rivendico mille battaglie fatte con il Movimento". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzarotti-Nogarin, ex amici contro: "Scappi in Europa, piegato alla Casaleggio". "Traditore, ammicchi al Pd"

LivornoToday è in caricamento