rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca Centro / Via Fiume, 40

Polizia, inaugurata la stanza per le donne vittime di violenza: le foto

Il progetto è stato lanciato dall'associazione Soroptimist International: "Si tratta di uno spazio dove chiunque si deve sentire protetto e al sicuro"

"Una stanza tutta per sé". È questo il nome dell'importante novità che è stata presentata in questura nella mattina del 14 settembre. Si tratta di un luogo dove gli agenti potranno accogliere tutte quelle donne che sono state vittime di violenza. Il progetto è stato lanciato dall'associazione Soroptimist International nel 2015 e, per l'occasione, in via Fiume era presente  Barbara Cuchel, presidente della sede di Livorno: "Sono molto felice per questa inaugurazione. In questo ambiente le donne possono e devono sentirsi al sicuro e a proprio agio e spero che il loro trauma si possa trasformare in un momento di accoglienza. In totale in Italia sono state aperte 100 stanze come questa e il numero è sempre in aumento". 

Polizia, inaugurata la stanza per le donne vittime di violenza

Sullo stesso tenore anche le parole del questore Lorenzo Suraci: "Ringrazio Soroptimist per l'immediata disponibilità dimostrata. Una persona fragile da oggi potrà essere ascoltata qui dentro, in un ambiente confortevole, e non in un normale ufficio come può essere il mio o quello della dottoressa Crispi, dirigente capo della Squadra mobile. Si tratta di una stanza accogliente dove c’è spazio anche per i bambini". Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti anche il sindaco di Livorno, Luca Salvetti, l'assessore al Sociale, Andrea Raspanti, ed altre autorità civili e militari. Per l'occasione, la stanza è stata benedetta da Don Donato Mollica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia, inaugurata la stanza per le donne vittime di violenza: le foto

LivornoToday è in caricamento