rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Romito

Ponte di Calafuria, in ritardo l'inizio dei lavori: il Comune scrive ad Anas

Sono passati quasi due mesi mesi dal crollo di una copertura dei cavi elettrici, l'amministrazione comunale: "La messa in sicurezza doveva cominciare a ottobre"

Sono passati poco medi di due mesi da quando una copertura dei cavi elettrici del ponte di Calafuria si staccò fortunatamente senza conseguenze per i bagnanti. I lavori alla struttura sarebbero dovuti cominciare a inizio ottobre come stabilito in un vertice in prefettura alla presenza di Anas. Tuttavia, nessun cantiere è presente sul Romito e allora il Comune ha deciso di scrivere una Pec all'ente nazionale per sollecitare l'inizio della messa in sicurezza del ponte: "Abbiamo richiesto ufficialmente l'invio del cronoprogramma - sottolinea l'amministrazione - perché non vi sono segni dell'inizio dei lavori nonostante Anas ci avesse garantito che avrebbe stanziato 3 milioni e 300mila euro. Il lavoro consiste in una ristrutturazione conservativa, con la “passivazione” degli elementi metallici, che saranno scoperti e trattati con elementi chimici. Inoltre verrà rinforzata la parte che ha ceduto con una integrazione di calcestruzzo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Calafuria, in ritardo l'inizio dei lavori: il Comune scrive ad Anas

LivornoToday è in caricamento