rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Cronaca Porto

Porto, deputati in visita all'Authority: "Prioritario potenziare le connessioni ferroviarie"

Il presidente Luciano Guerrieri ha ricevuto una delegazione della commissione Trasporti della Camera

Potenziamento delle connessioni ferroviarie e di ultimo miglio, efficienza e velocità dei dragaggi e il richiamo a Rfi verso un maggiore impegno per la realizzazione delle opere di collegamento previste, considerate funzionali allo sviluppo del porto di Livorno. Sono questi alcuni dei temi strategici trattati durante l'incontro di giovedì 31 marzo tra il presidente dell'Authority, Luciano Guerrieri, e la delegazione dei deputati della commissione Trasporti della Camera. Una visita che rientra in un ciclo di incontri che la delegazione ha spiegato di voler organizzare per toccare con mano la realtà portuale italiana. Livorno compresa, che "con la realizzazione della Darsena Europa - spiega l'Authority in una nota - stra traguardando importanti obiettivi di sviluppo e crescita in termini di occupazione e traffici.

Dunque infrastrutture, collegamenti intermodali e ferroviari ma anche zone logistiche speciali, cybersecurity, innovazione tecnologica e sostenibilità ambientale. "Quella di oggi - ha spiegato Guerrieri - è una ulteriore dimostrazione dell'attenzione e cura che il parlamento italiano ha nei confronti del nostro sistema portuale. Sono grato, in particolare, alla IX commissione per l'importante lavoro che svolge quotidianamente a supporto del nostro operato. È per noi un punto di riferimento fondamentale". Raffaella Paita, di Italia Viva, ha evidenziato come sia fondamentale la realizzazione efficiente e veloce dei dragaggi, così come è necessaria l'applicazione delle norme di semplificazione previste per le opere ricomprese nel Pnrr e nel fondo complementare anche a quelle commissariate".

Collegamenti e infrastrutture, aspetti fondamentali per lo sviluppo dello scalo

Nell'ambito dell'incontro è stata sottolineata l'importanza delle opere di collegamento che riguardano il nostro porto, in particolare sia quelle terrestri che quelle di espansione a mare. Dal collegamento con la linea Tirrenica allo scavalco ferroviario tra il porto e l'interporto Vespucci, passando per le connessioni con la Collesalvetti-Vada e il bypass della stazione di Pisa che, permettono, in sostanza, di allargare i mercati di riferimento dello scalo labronico, contribuendo a far defluire velocemente la merce.

"Il rischio che non possiamo correre  è quello di uno sfasamento dei tempi di realizzazione tra la darsena Europa e le opere di collegamento" ha evidenziato Edoardo Rixi (Lega nord) riferendosi alla necessità di di un maggiore impegno da parte di Rfi per la realizzazione delle opere di collegamento previste. Altri argomenti trattati sono stati la nascita di una zona economica speciale e il lavoro portuale rispetto al quale, come ha evidenziato Andrea Romano (Pd) "è necessario aprire con il Ministero del lavoro un capitolo su come la riforma degli ammortizzatori sociali deve guardare al lavoro portuale nella sua specificità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto, deputati in visita all'Authority: "Prioritario potenziare le connessioni ferroviarie"

LivornoToday è in caricamento