rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca

Porto Livorno, concessione banchine: chiuse le indagini, notificati gli avvisi

L'inchiesta aveva portato all'interdizione del presidente e del segretario dell'Authority, Stefano Corsini e Massimo Provinciali: il 5 aprile la discussione del Riesame di Firenze

Se il provvedimento di interdizione dall'Authority livornese verrà confermato o meno, lo sapremo il 5 aprile prossimo, quando il Riesame di Firenze discuterà il comportamento del presidente Stefano Corsini e del segretario generale Massimo Provinciali, accusati di abuso d'ufficio e falso commesso da pubblico ufficiale in concorso con i privati nell'inchiesta sulla concessione temporanea delle banchine del porto di Livorno. Intanto martedì 26 marzo si sono chiuse le indagini, con la notifica degli avvisi di conclusione delle stesse indagini da parte della procura ai vertici dell'Authority di Livorno e ad alcuni manager di imprese portuali.

In tutto sono 10 gli indagati. Al Riesame di Firenze, dunque, il compito di discutere l'accusa nei confronti dei vertici di Palazzo Rosciano, tra i quali appunto l'attuale presidente Stefano Corsini (foto di Simone Lanari) e il segretario generale Massimo Provinciali, ai quali è già stata applicata dal gip la misura di sospensione dagli incarichi nell'Authority. Una decisione dalla quale dipende anche il futuro del commissario straordinario, controammiraglio Pietro Verna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Livorno, concessione banchine: chiuse le indagini, notificati gli avvisi

LivornoToday è in caricamento