Porto Livorno, concessione banchine: rinviati a giudizio i vertici dell'Autorità Portuale e sei imprenditori

La richiesta del gup per il presidente dell'Autorithy, Stefano Corsini, il segretario generale, Massimo Provinciali, l'ex direttore dell'area Demanio, Matteo Paroli e sei imprenditori. Contestati i reati di concorso in abuso d'ufficio e falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici

I vertici dell'Autorità di sistema portuale di Livorno, l'ex dirigente dell'area Demanio e altri sei imprenditori sono stati rinviati a giudizio, nel pomeriggio di venerdì 14 febbraio, dal gup del tribunale di Livorno, Mario Profeta, per concorso in abuso d'ufficio e falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici. Nell'inchiesta partita dalla guardia di finanza, come riportato dall'Ansa, era emerso che l'utilizzo di banchine pubbliche avveniva in maniera continuativa con autorizzazioni in proroga trimestrale anziché su concessione temporanea.

I rinviati a giudizio sono: il presidente dell'Autorità portuale Stefano Corsini, il segretario generale Massimo Provinciali (entrambi già interdetti dai pubblici uffici per un anno a febbraio 2019, poi reintegrati rispettivamente dopo 6 e 8 mesi in virtù della riduzione da parte del tribunale del Riesame della sospensione, in realtà già annullata dalla Cassazione), l'ex dirigente dell'area Demanio e attuale segretario generale dell'Autorità portuale di Ancona Matteo Paroli, gli imprenditori Corrado Neri (45 anni), l'omonimo Corrado Neri (58 anni), Luca Becce, Costantino Baldissara, Federico Baudone e Massimiliano Ercoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rosignano sotto osservazione famiglia di Casalpusterlengo. Il sindaco: "Situazione tranquilla"

  • Coronavirus, a Livorno ventunenne in isolamento: "Asintomatico, ma ha avuto contatti con persona positiva"

  • Tragedia all'Isola d'Elba, 84enne muore dopo una caduta dal terrazzo della sua abitazione

  • Amuchina fatta in casa: la ricetta dell'Oms

  • Droga, maxi sequestro nel porto di Livorno: fermate 3 tonnellate di cocaina diretta in Francia

  • Tragedia a Piombino, 49enne muore nello scontro tra auto e camion

Torna su
LivornoToday è in caricamento