rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Porto

Incidente in porto: cavo di rimorchio si stacca dalla nave e colpisce marittimo a bordo

Tragedia sfiorata sulla Emek S: l'uomo è stato colpito violentemente al torace durante le operazioni di attracco. Sulla dinamica indaga la Polmare

Come il cavo di rimorchio in acciaio si sia staccato dalla poppa della nave Emek S durante le operazioni di attracco, questo lo chiariranno le indagini della Polmare. Di certo, l'incidente nel porto di Livorno, intorno alle 19 di giovedì 13 giugno, avrebbe potuto avere conseguenze ben peggiori se il 30enne dell'equipaggio della nave battente bandiera maltese fosse stato colpito alla testa anziché al torace. Il marittimo, 30 anni di origini turca, se la caverà infatti con qualche costola rotta, ma resta la gravità di un infortunio fortunatamente con conseguenze meno gravi del previsto.

Il tutto tutto è successo nel tardo pomeriggio di giovedì 13 giugno, mentre la Emek S veniva rimorchiata in porto, vicino al Molo Italia, per ultimare le operazioni di attracco. È stato a quel punto che dalla poppa si è staccato uno dei cavi in acciaio che collega la nave al rimorchiatore, colpendo al torace un membro dell'equipaggio. Immediata la richiesta dei soccorsi da parte della capitaneria, allertata dall'equipaggio della nave, e l'arrivo sul posto di un'ambulanza della Svs con medico. Difficili, tuttavia, le operazioni di trasporto a terra del ferito, per le quali è stato necessario l'ausilio dei vigili del fuoco: una volta portato in banchina, il ferito, 30enne di origine turca, è stato quindi trasportato in ospedale con sospette fratture alle costole. Sulla dinamica dell'incidente, adesso, indagano gli uomini della polmare ai quali spetterà ricostruire quanto accaduto.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente in porto: cavo di rimorchio si stacca dalla nave e colpisce marittimo a bordo

LivornoToday è in caricamento