rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Porto

Porto, incidente a bordo nave: operaio in ospedale dopo una caduta da tre metri

L'uomo, un livornese di 55 anni, stava supervisionando le operazioni di carico e scarico merci sulla Raina della Msc

Ancora un incidente sul lavoro al porto di Livorno. Il quarto a neanche un mese di distanza da quel 24 aprile in cui perse la vita Vincenzo Langella. Questa volta a finire in ospedale con la sospetta frattura di alcune costole è stato un operaio livornese di 55 anni che stava supervisionando le operazioni di scarico e carico delle merci a bordo della nave Raina della Msc. L'episodio è avvenuto intorno alle 21 del 15 maggio. L'uomo, per motivi ancora da accertare, è caduto da un'altezza di quasi tre metri lamentando fin da subito dolori al costato. Sul posto è intervenuta un'ambulanza dell'Svs con medico che ha prestato le prime cure al livornese e che lo ha accompagnato all'ospedale in codice giallo. 

I precedenti

Una scia lunga, quella degli incidenti sul lavoro, iniziata il 24 aprile quando Vincenzo Langella morì all'interno della nova Moby Kiss. Il 2 maggio invece un operaio che stava lavorando a bordo di uno yacht nel cantiere Azimut Benetti è caduto da quasi tre metri all'interno di una botola riportando diversi traumi agli arti. Il 13 maggio infine un operaio è caduto da un ponte mobile alto circa 4 metri alla Calata Alto Fondale. L'uomo, che lamentava forti dolori a schiena e gambe, è stato portato al pronto soccorso in codice rosso. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto, incidente a bordo nave: operaio in ospedale dopo una caduta da tre metri

LivornoToday è in caricamento