Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Romito

"Precisamente a Calafuria", il titolare si difende: "Nessuna discoteca, solo una festa privata"

Simone Gonnelli respinge le accuse formulate dai carabinieri: "Nessuno ballava e abbiamo rispettato tutte le norme antiCovid"

"All'interno del mio locale non c'era nessuna serata-discoteca, ma solo una festa privata. Ed eravamo in regola con le normative antiCovid". Simone Gonnelli, titolare di "Precisamente a Calafuria", non ci sta e fornisce la sua versione dei fatti di quanto successo stannote all'interno del suo locale. I carabinieri infatti gli hanno contestato che all'interno della struttura si stesse svolgendo una serata danzante, vietata dalla legge anche in zona bianca, e per questo Gonnelli è stato multato di 400 euro mentre il locale per cinque giorni non potrà fare attività di pubblico spettacolo. 

Buon pomeriggio Gonnelli, ci può raccontare cosa è accaduto?

"Sono uscito ora dai carabinieri che mi hanno notificato l'atto di quanto avvenuto. Tengo subito a precisare che nel locale non c'erano 300 persone ma 110. Si trattava di una festa privata le cui prenotazioni erano state raccolte su un'apposita applicazione (Ugo, ndr). C'era un dj che metteva musica, ma nessuno ballava e ognuno era al suo tavolo". 

I carabinieri vi hanno anche contestato la non osservanza delle norme antiCovid. 

"Non è vero. Tutti erano provvisti di Green pass, si alzavano dal tavolo solo con la mascherina e nel locale ci sono molti dispenser di gel per le mani. Quando sono arrivati i carabinieri ci hanno chiesto di spegnere la musica e hanno fatto i loro accertamenti".

Il locale ora è chiuso?

"Per cinque giorni non possiamo fare attività di pubblico spettacolo, ma il bar, la tabaccheria e il ristorante continueranno a essere aperti". 

Avevate altri eventi in programma?

"Sì e chiaramente saranno annullati. Accettiamo quanto deciso dai carabinieri e andiamo avanti con il nostro lavoro".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Precisamente a Calafuria", il titolare si difende: "Nessuna discoteca, solo una festa privata"

LivornoToday è in caricamento