Primo giorno di scuola per 20mila livornesi, Salvetti: "Apprezzate quanto vi verrà insegnato"

A tutti i ragazzi sarà consegnato, su volontà dell'amministrazione, un segnalibro con stampate le leggi Livornine e alcuni articoli della Costituzione

Lunedì 16 settembre inizia la scuola per quasi 20mila studenti livornesi (19.792 per la precisione). Gli iscritti negli istituti comunali sono 1.363, 10.635 in quelli statali (3.517 medie, 5.447 primarie, 1.671 scuole d’infanzia) e 7.794 in quelli superiori, compresi quelli delle serali. Dopo un'estate fatta di vacanze, ma anche di studio, è il momento di tornare sui banchi (qui il calendario scolastico). Per l'occasione il sindaco Luca Salvetti ha voluto lanciare un messaggio a tutti gli studenti e consegnare loro un segnalibro con su scritti alcuni articoli della Costituzione e le Leggi Livornine. 

Primo giorno di scuola: i consigli per falo vivere al meglio ai bambini 

Salvetti: "Fate tesoro di quanto imparate"

"L'inizio dell'anno scolastico - le parole del primo cittadino - è anche l'inizio di una nuova avventura culturale e umana. Il mio pensiero va a tutti gli alunni, dai più piccoli delle scuole elementari ai più grandi delle superiori, che oggi iniziano o riprendono un cammino importante e determinante per la crescita mentale, per la formazione intellettuale e sociale. L'augurio che faccio a tutti è di riuscire a cogliere ed apprezzare l'importanza dell'attività didattica, il grande valore dello stare insieme e la valorizzazione delle diversità. La scuola ha il grande potere di consentire, a chi ha la fortuna di frequentarla, di sviluppare capacità critiche, che vuol dire apertura della mente, senza pregiudizio. Abbiate il coraggio - conclude Salvetti - di esprimere in maniera corretta e civile le vostre opinioni e sentitevi liberi di scegliere e ragionare su ogni tema e argomento". 

Scuola Benci-2

Il sindaco in visita alle scuole 

In occasione del primo giorno di scuola, Salvetti, la vicesindaca Monica Mannucci e il consigliere aggiunto Polas Shaha si recheranno, insieme, in tre scuole della città, per portare il saluto ad insegnanti e bambini: alle 9 saranno alla scuola d’infanzia "Ciribiciccioli" di Villa Corridi, alle 10 alle medie "Giosuè Borsi" in via dei Cavalieri 30, e alle  11 alle scuole elementari "Antonio Benci" di via Bernardina.

Il segnalibro consegnato agli studenti

Il segnalibro consegnato agli studenti

A tutti gli studenti sarà distribuito un segnalibro fatto stampare appositamente dall'amministrazione comunale. Sul fronte del segnalibro sono rammentate le "Leggi Livornine" emanate dal Granduca di Toscana nel 1591, per ricordare come da quel periodo storico in poi Livorno si sia sempre contraddistinta come città universale, multiculturale e multireligiosa. Sull’altra facciata del segnalibro sono riportati gli articoli 1, 9, 11, 12, 30 e 34 della Costituzione, nei quali vengono enunciati alcuni principi fondamentali della Repubblica democratica, e si stabilisce il valore essenziale dell’istruzione, della cultura e della ricerca, il ripudio della guerra e la promozione di un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bello FiGo: "Concerto annullato per paura? Fake news, questi poveracci non hanno soldi per pagarmi"

  • Tragedia a Castagneto Carducci, 37enne muore dopo essersi ribaltato con l'auto

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Isola d'Elba, si ribalta con l'auto dopo aver colpito un albero: grave 42enne

  • Rosignano Marittimo, palestra evade il fisco per 300mila euro

  • Toscana Pride 2020, a Livorno il 20 giugno sfila l'orgoglio Lgbtqia+: "Dobbiamo vivere come persone libere"

Torna su
LivornoToday è in caricamento