rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca

Guerra in Ucraina, al Modigliani Forum il front office per i profughi che scappano dal conflitto

L'altro luogo designato è l'area Mercafir a Firenze. L'annuncio del presidente Giani: "L'attività delle strutture sono legate principalmente alle questioni sanitarie"

Saranno due in Toscana i front office dedicati a tutti i profughi ucraini che arrivano in regione e che hanno bisogno di aiuto e informazioni: uno è l'area Mercafir a Firenze l'altro il Modigliani Forum di Livorno. Lo ha annunciato il presidente della Regione Giani, in qualità di commissario delegato dello Stato per l'emergenza dell'Ucraina. "Le attività dei due front office – ricorda il presidente - si rivolgono principalmente alle questioni sanitarie, perché tutti i profughi che arrivano dovranno essere vaccinati, non solo contro il Covid, e avere una sorta di cartella clinica. E questo è un lavoro che viene disciplinato da una circolare emessa dal direttore del dipartimento Diritti di cittadinanza e coesione sociale della Regione. I due punti accoglienza non si occuperanno solo di salute. In secondo luogo  c'è il tema degli alloggi, anche se finora non abbiamo una grossa pressione perché gli ucraini al loro arrivo vengono indirizzati in abitazioni private o luoghi di accoglienza privati". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, al Modigliani Forum il front office per i profughi che scappano dal conflitto

LivornoToday è in caricamento