rotate-mobile
Cronaca Piombino

Piombino, protesta di ristoratori e negozianti: bloccato il traffico verso il porto

Nel mirino dei manifestanti le restrizioni previste per la ripartenza del 26 aprile. Sul posto anche il sindaco Francesco Ferrari: "Siamo vicini agli imprenditori e con loro chiediamo certezze per la riapertura"

Circa cinquanta persone, tra ristoratori e rappresentanti di altre categorie, nella mattinata di oggi, martedì 20 aprile, hanno manifestato a Piombino rallentando il traffico delle auto che stavano procedendo verso il porto. Una protesta, durata circa un'ora, contro le restrizioni imposte dalle riaperture previste per il giorno 26 aprile. Un messaggio, quello lanciato dagli imprenditori presenti attraverso l'occupazione della strada che porta agli imbarchi, volto a invocare regole più chiare.

Riaperture, il piano di Draghi dal 26 aprile: zona gialla rafforzata e ristorazione all'aperto. Le regole per scuola, cinema e teatri

Sul posto è intervenuto anche il sindaco di Piombino, Francesco Ferrari. "Il settore della ristorazione - ha spiegato - è uno dei più colpiti dalle conseguenze economiche della pandemia ed è arrivato il momento che si trovino delle soluzioni adeguate a garantire la ripartenza del comparto in sicurezza e nel rispetto di tutte le normative anti contagio. Siamo vicini agli imprenditori e con loro, chiediamo certezze per la riapertura. Dietro ogni saracinesca abbassata - ha concluso - ci sono cittadini, lavoratori e intere famiglie che hanno investito la loro vita in un'attività e che meritano risposte adeguate".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piombino, protesta di ristoratori e negozianti: bloccato il traffico verso il porto

LivornoToday è in caricamento