rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Quattro ristoranti a Livorno, Camilla (Mediterraneo) racconta la vittoria: "Dedicata a mia nonna Vinicia, un'emozione indescrivibile"

La titolare del locale: "Un'esperienza fantastica. La lavagnetta? Ci sono affezionata e rimarrà dov'è"

Quando ha visto Borghese uscire dal grande van nero lo ha capito subito: il suo Mediterraneo aveva vinto la puntata di 4 Ristoranti girata a Livorno. E così Camilla De Salvo, la titolare del locale in Venezia, non ci ha pensato due volte: si è gettata tra le braccia dello chef come fosse un suo amico o parente. Perché lei è così: genuina e spontanea e in quell'abbraccio c'era tutta la gratitudine per averla premiata e la soddisfazione per aver raggiunto un traguardo forse inaspettato. "È stata un'emozione indescrivibile - le sue parole a LivornoToday -, ancora non ci credo, ma sono veramente felice di aver vinto anche se per me non cambierà nulla: continuerò a proporre la mia cucina frutto degli insegnamenti di mia nonna Vinicia". 

Camilla, che tipo di esperienza è stata? 
"I quattro giorni di riprese li ho vissuti serenamente anche perché Borghese è un tipo alla mano che ti mette subito a tuo agio. Sono sempre stata me stessa e ho fatto quello che faccio tutti i giorni". 

Com'è stato avere uno chef come Borghese nel tuo ristorante? 
"C'era un pizzico di tensione in più perché non è un cliente qualunque, ma al mio staff ho detto di lavorare come sempre e anche dalle riprese penso si sia visto. Ci siamo comportati come un qualunque giorno lavorativo e penso che questo messaggio sia arrivato anche all'esterno". 

Ti hanno scritto in tanti dopo la vittoria?
"Assolutamente sì. Ma quello che mi fa più piacere è che sono stata contattata anche da persone che non conoscevo che mi hanno fatto i complimenti sia per la cucina proposta, sia per come mi sono comportata".  

Ti ha sorpreso la vittoria finale?
"Ho fatto questa esperienza non pensando al successo, ma perché volevo mettermi in gioco. Per fare questo tipo di programma ci devi mettere la 'ghigna' come si dice a Livorno perché durante la messa in onda non tagliano o levano nulla: tutto quello che è successo è stato trasmesso". 

Arriviamo al momento della vittoria. 
"Ho abbracciato Borghese senza pensarci un attimo, ma è stato un gesto assolutamente naturale. Alla fine gli ho anche detto di dire a sua moglie di non essere gelosa e ci siamo messi a ridere. Dentro di me provavo una grande emozione e mi sembra di averla fatta trasparire. Ovviamente non sarei arrivata fin qua senza la mia famiglia, il mio staff e gli insegnamenti preziosi di mia nonna Vinicia". 

Hai inaugurato l'attività nel febbraio 2014, ora con questa vittoria che programmi hai per il futuro?
"Rimarrà tutto così com'è perché il Mediterraneo è piaciuto così e quindi andiamo avanti su questa linea. La mia cucina è semplice, pochi piatti ma fatti bene e senza conservare cibo in frigo. Il cacciucco, ad esempio, io lo faccio solo su ordinazione proprio perché mi piace dare ai miei clienti soltanto prodotti freschi e cotti al momento". 

La tua cucina è stata tra le più apprezzate, qualche segreto?
"Non ho fatto nessuna scuola e tutto quello che so lo devo alla mia famiglia e in particolare a nonna Vinicia. Anche durante la trasmissione penso si sia visto quanto le sono grata e riconoscente". 

Un'ultima curiosità. Gli altri concorrenti hanno criticato la scelta di scrivere il menù sulla lavagnetta. La cambierai? 
"Assolutamente no, ci sono troppo affezionata. Tante persone sono più estrose sui piatti, il mio estro invece è avere proprio la lavgnetta dove ogni giorno posso scrivere il menù e cambiarlo a seconda della disponibilità che ho al ristorante. Inoltre la considero anche una scelta igienica visto che la tocco solamente io". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro ristoranti a Livorno, Camilla (Mediterraneo) racconta la vittoria: "Dedicata a mia nonna Vinicia, un'emozione indescrivibile"

LivornoToday è in caricamento