Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Raffineria Eni, la denuncia del sindacato: "Due lavoratori hanno perso il posto per un cambio di appalto"

Le Rsu hanno indetto uno sciopero di due ore per mercoledì 14 aprile: "Chiediamo all'azienda di tornare sui suoi passi"

Le rsu ditte appaltatrici della raffineria Eni si schierano al fianco di due lavoratori che, secondo quanto denunciato, avrebbero perso il lavoro a causa di un cambio di appalto interno alla struttura di Stagno. Per questo motivo hanno indetto uno sciopero di due ore, dalle 8 alle 10, per mercoledì 14 aprile: in quell'occasione sarà effettuato anche un presidio di protesta davanti all'ingresso dello stabilimento. 

"Riteniamo inaccettabile quanto accaduto - il commento dei sindacati -. La Acr Reggiani è subentrata nell'appalto di monitoraggi ambientali ma non è intenzionata ad assumere quei 2 lavoratori che svolgevano questa specifica attività per l'azienda uscente, la Nce. Una decisione per noi irricevibile: stiamo infatti parlando di persone che per ben 10 anni hanno svolto questo specifico lavoro con dedizione e grande professionalità".

"Alla Acr Reggiani  - concludono le Rss - chiediamo di assumersi le proprie responsabilità e di dimostrare sensibilità, assumendo questi due lavoratori. Sono anni che ci battiamo per difendere il diritto dei lavoratori a mantenere il proprio posto di lavoro anche nei casi di cambio di appalto".. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffineria Eni, la denuncia del sindacato: "Due lavoratori hanno perso il posto per un cambio di appalto"

LivornoToday è in caricamento