rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Centro / Via Ricasoli, 109

Apre il negozio e trova dentro il ladro che la spinge a terra e scappa con i soldi. Sotto shock la titolare di Martinelli

Inquietante episodio al mattino, la rabbia del figlio della settantenne: "Che avrei fatto se fossi stato lì? Dopo cinque furti, adesso anche la rapina. Chiediamo aiuto a chi di dovere prima che possa succedere qualcosa di grave"

Quando è andata in negozio, un po' in anticipo rispetto al consueto orario di apertura, ha sentito dei rumori provenire dal retrobottega e ha pensato che pure la commessa fosse arrivata anzitempo per sistemare alcune cose. E invece dal magazzino è saltato fuori un uomo che ha colpito la titolare del negozio di abbigliamento per donna "Martinelli", in via Ricasoli, facendola cadere a terra e guadagnandosi così agilmente la fuga. Una rapina in pieno centro, nella via dello shopping livornese, intorno alle 8 di questo lunedì 20 settembre, che ha lasciato sotto shock la 70enne, la quale ha subito chiamato in lacrime il figlio e il marito, mentre sul posto sono intervenute le volanti e la polizia scientifica.    

"Mia madre piange da stamani - racconta Matteo, 44 anni nato e cresciuto nell'attività di famiglia aperta appunto da 45 anni -, è sotto shock e non vedo come potrebbe essere diversamente. Siamo tutti sconvolti e arrabbiati, non è possibile continuare a lavorare in queste condizioni". La rabbia è appunto il sentimento che prevale. "Sì perché non ci sentiamo tutelati da chi di dovere - continua Matteo - e non mi riferisco soltanto a chi dovrebbe controllare la situazione, ma soprattutto a chi fa le leggi e permette a questi disperati di continuare a delinquere impuniti. Magari vengono pure presi, ma dopo neanche un giorno sono già fuori a commettere altri reati".

"Che devo fare se mi trovo davanti chi ha picchiato mia madre? - conclude Martinelli - Così non possiamo andare avanti, abbiamo subito cinque furti e adesso questa rapina. La prossima sarà con coltelli e pistole? Non voglio pensare a cosa potrebbe accadere se mi trovassi in una situazione del genere, ho dei figli e devo pensare a loro e alla salute dei miei genitori. Ma è evidente che così non si può andare avanti, non è possibile aspettare che accada qualcosa di ancora più grave di quanto successo a mia madre. Chiedo con forza aiuto a chi di dovere, vorrei continuare a lavorare onestamente come fa la mia famiglia da 45 anni, ma devo pensare anche a tutelare i miei cari".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre il negozio e trova dentro il ladro che la spinge a terra e scappa con i soldi. Sotto shock la titolare di Martinelli

LivornoToday è in caricamento